Champions League 2014-15: Fase a gironi al rush finale

A 90 minuti dalla fine della Fase a gironi, in Champions League i giochi non sono ancora fatti.

Partiamo dal Girone A, quello della Juventus, dove i bianconeri hanno riconquistato il secondo posto del girone grazie alla convincente vittoria svedese contro il Malmoe. Adesso in vista dell’ultimo turno tutto può succedere, dal passare il turno come primi ad essere retrocessi in Europa League.

La classifica in questo momento vede l’Atletico guidare il girone a 12 punti, seguito dai bianconeri a 9 e dall’Olympiacos a 6. Gli spagnoli sono già agli Ottavi ma non hanno ancora il primo posto assicurato poiché perdendo a Torino nell’ultimo turno con due gol di scarto avrebbero gli scontri diretti a sfavore. Nel caso ci fosse un pareggio tra le due formazioni le posizioni resterebbero immutate garantendo alla Juve gli Ottavi, mentre in caso di vittoria esterna dei colchoneros avverrebbe (se l’Olympiacos vincesse in casa contro il Malmoe) il clamoroso sorpasso greco e la seconda eliminazione consecutiva dei bianconeri nella Fase ai gironi. Si decide tutto il 9 Dicembre!

Nel Girone B il Real è già da tempo sicuro del primo posto, mentre per la seconda piazza è bagarre a tre. Ecco la classifica momentanea:

Basilea 6; Liverpool e Ludogorets 4.

Nell’ultimo turno i bulgari giocheranno al Bernabeu, mentre gli svizzeri saranno di scena ad Anfield, quindi il destino è nelle mani dei Reds. Tutto può succedere e il fattore campo potrebbe agevolare Balotelli e compagni, nonostante il pessimo momento che stanno attraversando gli uomini di Rodgers.

Nel Girone C è tutto aperto: lo Zenit guida il girone con 10 punti seguito dai 9 del Leverkusen e dagli 8 del Monaco. Con il Benfica ormai fuori da tutto, il Leverkusen volerà a Lisbona per portare a casa tre punti fondamentali considerando che a Monaco si sfideranno i biancorossi con lo Zenit. Tre squadre e tre posizioni ancora tutte da assegnare.

Nel Girone D il Borussia già qualificato ha subito un indolore 2-0 dall’Arsenal e nell’ultima giornata casalinga contro l’Anderlecht potranno garantirsi con una vittoria il sicuro primo posto del girone. I Gunners possono solo vincere e sperare in buone notizie dalla Germania, dove i belgi giocheranno praticamente un’amichevole: sono già certi del terzo posto. Deludente il Galatasaray di Prandelli, tristemente ultimo con un solo punto.

Nel Girone E l’unica cosa sicura è il primo posto del Bayern Monaco, mentre per la seconda piazza che vale gli Ottavi è bagarre a tre. Roma, Manchester City e Cska Mosca si trovano tutte e tre a cinque punti, frutto di diversi risultati nel quarto turno. La Roma aveva in mano una vittoria che poteva decisamente avvicinarla al passaggio del turno, ma il gol del Cska subito a diciannove secondi dalla fine è una beffa pesantissima per Totti e compagni. Il City, invece, si è ritrovato a lungo sul baratro di una cocente eliminazione ma la prodigiosa tripletta di Aguero ha ribaltato completamente la situazione riportando gli uomini di Pellegrini in corsa.

Adesso l’ultimo turno prevede un bollente Roma-Manchester City e un enigmatico Bayern-Cska. Per i giallorossi ci sono diverse possibilità per passare il turno. Ecco le combinazioni positive per gli uomini di Garcia:

  • La Roma si qualifica da seconda se batte il Manchester City, in questo caso non deve aspettare il risultato dell’altra partita
  • La Roma si qualifica grazie alla classifica avulsa se pareggia con il City (con qualsiasi punteggio) e il Cska fa altrettanto in casa del Bayern Monaco.

  • La Roma si qualifica, per il gol in trasferta nello scontro diretto, se pareggia col City per 0-0 e il Cska perde contro il Bayern.

In tutti gli altri casi la Roma è eliminata dalla Champions, compresa l’ipotesi di un pari per 1-1 con il City e la contemporanea sconfitta del Cska in Germania: giallorossi in Europa League per la peggiore differenza reti generale nei confronti degli inglesi.

Si deciderà, quindi, tutto il 10 Dicembre.

Nel Girone F l’ultima gara sarà decisiva per decidere il primo posto nel girone. Tra Psg e Barcellona c’è un punto di vantaggio a favore dei parigini e sarà la gara del Camp Nou a decidere chi sarà tra le teste di serie del sorteggio di Nyon. L’altra gara del girone sarà anche importante: tra Ajax (2 punti) e Apoel (1) ci si gioca il terzo posto che vale l’Europa League. Parte l’Ajax favorito per la qualità in campo e per il fattore campo.

Nel Gruppo G il travolgente Chelsea di Mourinho ha conquistato il primo posto matematico e così si deve esclusivamente decidere chi seguirà i blues tra le prime sedici d’Europa. I portoghesi dello Sporting Lisbona hanno due punti di vantaggio sullo Schalke 04 e lo scontro diretto a favore, ma nell’ultimo turno Nani e compagni giocheranno allo Stamford Bridge e uscire con punti in tasca non sarà facile. Di Matteo, tecnico campione d’Europa con i londinesi nel 2012, giocherà a Maribor e spererà di ricevere buone notizie da Londra.

Nel Gruppo H Porto e Shakhtar hanno già conquistato matematicamente la prima e la seconda posizione nel girone, quindi l’ultimo turno servirà esclusivamente per decidere chi andrà in Europa League: a Bilbao è sfida tra l’Athletic (4 punti) e il Bate Borisov (3).

Il 9 e il 10 Dicembre sarà tempo dei verdetti finali: l’ultimo atto di questa Fase a gironi si sta per compiere.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here