Scudetto Napoli, una vittoria per il Sud

Letture: 1233
Napoli scudetto
Lo scudetto a Napoli mancava da ben 33 anni

Il Napoli ha conquistato il suo terzo scudetto nella storia del calcio italiano, dopo una stagione straordinaria che lo ha visto dominare la Serie A. La squadra di Spalletti ha festeggiato il tricolore nel 33° turno grazie al pareggio ottenuto contro l’Udinese. Bastava un punto a Udine e questo è arrivato, nonostante una partita che ha visto l’Udinese passare in vantaggio nel primo tempo con Lovric. Nel secondo tempo è Osimhen a trovare in mischia la rete che porta gli azzurri al pareggio e al loro terzo tricolore.

Negli ultimi 50 anni solo sei volte lo scudetto è andato a una squadra del centrosud (Roma 1983 e 2001, Lazio 1974 e 2000 e Napoli 1987 e 1990). E negli ultimi 21 anni solo tre squadre hanno vinto il campionato. Oggi il Napoli ha interrotto questo noioso monologo calcistico e la vittoria del titolo nazionale rappresenta non solo un trionfo sportivo per la squadra azzurra e per i suoi tifosi, ma anche un simbolo di orgoglio e di speranza per tutto il Sud Italia.

Anche se non tutti tifano per il Napoli, molti abitanti delle regioni meridionali hanno atteso questa vittoria e si sono sentiti parte di questa impresa, che ha dimostrato che il Sud può competere e vincere contro il Nord. Lo scudetto del Napoli è quindi una vittoria per il Sud, che ha bisogno di riscatto e di riconoscimento nel panorama nazionale.

La vittoria del Napoli è stata accolta con grande entusiasmo dai tifosi e dalla città, che hanno invaso le strade e le piazze per celebrare il ritorno al vertice del calcio nazionale dopo 33 anni dall’ultimo scudetto vinto con Diego Armando Maradona, che oggi da leggenda, dà il nome allo stadio di Napoli.

Il Napoli, come dicevamo, ha saputo rappresentare con orgoglio e determinazione i valori e le aspirazioni di una terra che non si arrende e che lotta per affermare la propria identità e dignità.

Dalla A alla…D: un Sud che vince i campionati

Ma, non a caso, il Napoli non è stata l’unica squadra del sud a raggiungere un importante traguardo in questa stagione. In Serie B infatti ha dominato il Frosinone che ha già trovato la promozione nella massima serie. Anche il Catanzaro ha fatto la storia tornando in Serie B dopo 17 anni di assenza, con cinque giornate di anticipo dalla fine del campionato. La squadra calabrese ha dominato il Girone C di Serie C con numeri da record. Mentre in Serie D nel girone I il Catania ha festeggiato la promozione in C con sei giornate di anticipo.

Vittorie sportive che sono esempi di come il calcio possa essere non solo uno sport, ma anche un fattore di coesione sociale e di sviluppo territoriale. Il sud Italia ha dimostrato di avere talento, passione e voglia di riscatto, e di poter competere ad alti livelli con le squadre del nord.

Per il sud Italia, una vittoria così è molto importante perché rappresenta un segnale di speranza e di orgoglio. Il sud Italia è spesso dimenticato o discriminato dalle istituzioni e dai media nazionali, che ne enfatizzano solo i problemi e le carenze. Napoli e il sud Italia sono invece una terra ricca di risorse umane e culturali, che meritano rispetto e valorizzazione.

Il calcio può essere uno strumento per far emergere queste potenzialità e per creare un senso di appartenenza e di solidarietà tra le diverse realtà del sud. Il calcio può anche essere un volano per lo sviluppo economico e sociale, una fonte di ispirazione e di motivazione. Un concetto espresso anche dal presidente del Frosinone Maurizio Stirpe: “Dopo un ciclo perdente si registra un momento di grande vivacità. C’è stato un forte squilibrio, ora si vede un inversione di tendenza. Ben venga questo riscatto anche da parte di altre piazze, oltre a Napoli, come Catania, Catanzaro, le stesse Palermo, Bari e Lecce che hanno splendide tifoserie”. Dello stesso parere il sindaco di Catanzaro Nicola Fiorita, convinto che “Il successo del Napoli può rilanciare il meridione. Se il sud va forte nel calcio, può sentirsi più forte”.

Il calcio come metafora del Meridione

Successi che hanno dimostrato come il sud Italia non è solo una vittima, ma anche un protagonista. Hanno dimostrato che il sud Italia ha una storia, una cultura e una passione da difendere e da esprimere. Dimostrato che il sud Italia è vivo e non si arrende mai. Hanno meritatamente dimostrato che il sud Italia è bello.

Sulla rivalità Nord Sud e sull’importanza di questo tricolore si è soffermato anche il Daily China, il quotidiano di Hong Kong: “Lo Scudetto arriverà nella città del più grande club del Sud Italia per la prima volta dal 1990, quando la Serie A era considerata il più grande campionato del mondo e Diego Armando Maradona giocava ancora con il Napoli. La rarità con cui il sud intero ha vinto lo scudetto rende speciale la vittoria del Napoli sulle squadre del nord”.
Il giornale ha poi intervistato il professore Lucio Lamberti, del Politecnico di Milano, il quale ha definito la vittoria di questo campionato come “Un caso isolato che non colmerà lo spartiacque del paese, ma è una vittoria che promette orgoglio alle regioni del sud, anche se non tutti tifano Napoli”.