Serie B: 41° giornata

 

Anche la penultima giornata di Serie B ha regalato tantissime emozioni e colpi di scena come la quaranta giornate precedenti. Mentre la capolista Palermo vincendo a Terni è entrata nel gruppo di squadre capaci di siglare il record di punti per il campionato cadetto (85 punti come Juventus, Chievo e Sassuolo), la lotta per il secondo posto e per i play off è più viva che mai. L’Empoli secondo in classifica non è andato oltre il 2-2 fuori casa contro il Cittadella, nonostante fosse andato in vantaggio per 2-0. Questo risultato fa si che i toscani abbiano ancora il destino nelle proprie mani (basta un punto per la Serie A), ma nell’ultima giornata dovranno difendere i due punti di vantaggio sull’arrembante Latina che si rialza dallo 0-3 interno subito dal Siena vincendo per 3-1 a Cesena. L’ultima giornata vedrà l’Empoli impegnato in casa contro un Pescara ormai fuori dai giochi, mentre il Latina ospita uno Spezia che dovrà difendere con le unghie e con i denti l’ultimo posto valido per gli spareggi.

Dietro Empoli e Latina c’è un gruppone di squadre che venerdì prossima vedrà deciso il loro destino play off: dai 65 punti del Cesena sino ai 59 di Lanciano ed Avellino sono tutte in ballo, chi per la posizione play off e chi invece per la partecipazione. Detto del Cesena sconfitto in casa, il Modena ottiene un preziosissimo punto a Pescara dopo essere addirittura andato sotto per 2-0. Dietro i gialloblu torna al successo il Crotone, che rimonta l’iniziale vantaggio di Mancosu (sempre più capocannoniere della B) e così si avvicina allo storico traguardo play off. Siena e Spezia hanno battuto rispettivamente Padova e Bari, ponendo quest’ultima squadra fuori dalle prime otto posizioni utili. Avellino e Lanciano, infine, sono le ultime due squadre ancora in corsa per gli spareggi, ma le loro speranza di prendervi parte sono realmente ridotte ad un lumicino.

Latina, Cesena e Modena sono ormai sicure di partecipare ai play off, mentre Crotone, Siena e Spezia nell’ultima giornata dovranno difendere queste posizioni tanto agognate durante l’intera stagione. Inoltre, il nuovo regolamento vuole che quinta, sesta, settima e ottava disputino un turno preliminare e, tranne il Latina, tutte le altre rischiano di dover passare da questo ulteriore turno di qualificazione.

L’ultima giornata vedrà, quindi, le seguenti partite essere decisive per continuare a sognare la A: Bari-Novara, Lanciano-Cittadella, Modena-Cesena, Padova-Avellino, Palermo-Crotone, Varese-Siena. Può realmente succedere di tutto.

Nella zona salvezza, invece, si gioca ormai soltanto per decidere chi andrà il play out, poiché la sconfitta di Siena condanna il Padova alla Lega Pro. A giocarsi lo spareggio sono tre squadre: Novara e Varese entrambe a quota 44 e il Cittadella a 46. Tutte e tre queste squadre dovranno vedersela nell’ultima giornata contro formazioni ancora in ballo per i play off e quindi non riceveranno nessun regalo.

Venerdì sera, in concomitanza alle 20:30, undici partite che segneranno il destino di molte squadre.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here