Che Italia sarà?

 

Partirà dal caro 3-5-2 bianconero l’Italia di Antonio Conte, il neo ct nominato nei giorni scorsi da Tavecchio. Troppo poco il tempo per sperimentare moduli: a Settembre per gli Azzurri c’è la tosta amichevole contro l’Olanda e, soprattutto, la prima sfida valevole per le qualificazioni ad Euro 2016 contro la Norvegia. Conte decide quindi di partire da basi sicure e solide come lo schema che ha utilizzato nei suoi tre anni di Juventus, contando proprio sul fatto che molti dei suoi fedelissimi bianconeri vestono anche la maglia della Nazionale.

Nel futuro il progetto del Ct è quello di passare alla difesa a quattro, ma per ora si dovrebbe ripartire dalla difesa juventina composta da Buffon, Barzagli (ora infortunato, quindi al suo posto ci sarà Ranocchia), Chiellini e Bonucci. Quest’ultimo potrebbe avere come rivale De Rossi, già visto in difesa con Luis Enrique e con Prandelli, ma al momento il romanista potrebbe essere più utile da mezzala, accanto a Pirlo e Marchisio. Naturalmente non si può ignorare Verratti, che potrebbe prendere il posto di Marchisio nelle prime due gare “contiane” perchè lo juventino sarà squalificato contro la Norvegia.

Sulle fasce Candreva e Darmian dovrebbero garantire ottima copertura e tanti cross, mentre in attacco Rossi-Balotelli dovrebbe essere la coppia titolare, ma con la certezza che Balotelli al primo errore sarebbe fuori, favorendo il ritorno in campo del “tedesco” Immobile.

Con il passaggio alla difesa a quattro chi rischia il posto è Pirlo, con Marchisio, De Rossi e Verratti che sembrano interpreti più logici nel 4-2-3-1. In difesa servono esterni veri, come in attacco le ali saranno fondamentali. Chi probabilmente ha un posto assicurato tra i giocatori azzurri futuribili saranno Berardi e Gabbiadini, da sempre pupilli di Conte. Altri probabili giocatori nel giro azzurro saranno Pazzini, Destro, Florenzi, Pasqual, El Shaarawy, Cerci, Abate, Criscito e Sirigu.

Quello che è sicuro è che Conte non guarderà in faccia nessuno: solamente chi merita avrà la maglietta azzurra. Prestazioni come quella contro il Costa Rica non saranno ammesse.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here