Ligue 1: il punto sulla prima giornata

 

La prima giornata di Ligue 1 regala moltissime emozioni e risultati inaspettati. Dopo un’estate passata a decantare le qualità di Psg, Marsiglia e Monaco (le favorite per la lotta al titolo secondo i bookmakers) ci ritroviamo invece a parlare di una prima giornata flop per le tre pretendenti al trono di Francia. Comincia la giornata-flop il Psg, che nell’anticipo di venerdì sul campo del Reims si dimostra in condizioni psico-fisiche pessime a causa del tour estivo che ha portato i parigini a giocare persino in Cina e che adesso li vedrà disputare anche un’amichevole al San Paolo contro il Napoli. La squadra di Blanc comincia benissimo la trasferta grazie al solito Ibrahimovic, che al settimo conclude in rete un passaggio perfetto di Pastore. Sembra la solita fuga solitaria di Ibra ma la partita cambia al diciannovesimo, quando su assist di Verratti lo svedese timbra un clamoroso palo senza che nessuno lo disturbi. Soltanto un minuto dopo è di nuovo momento-no per Ibra: rigore per il Psg e svedese sul dischetto ma anche questa volta la mira non è delle migliori, con Placide che intercetta il suo tiro. Vistosi due volte di fronte alla morte sportiva, il Reims si rende conto che bisogna cavalcare l’onda della fortuna e dell’entusiasmo e così, nel giro di dodici minuti, c’è il ribaltone: prima Onianguè e poi Devaux portano la squadra di casa in vantaggio per 2-1. La botta è tremenda per i parigini che mostrano tutta la loro condizione precaria e un pessimo Lucas, ma al diciottesimo della ripresa è ancora protagonista Ibrahimovic: riceve da Pastore e gira da sinistra un tiro cross che sorprende Placide e regala ai parigini un finale di secondo tempo incandescente. Nonostante le occasionissime capitate sul finire di gara (una clamorosa è toccata a Cavani), il Psg non riesce ad andare oltre al pareggio, confermando la statistica che vuole la società parigina incapace di vincere la prima gara stagionale di Ligue 1 da quando la proprietà è qatariota.

Il giorno dopo è sceso il campo il Marsiglia, con l’esordio ufficiale sulla panchina dell’OM di Marcelo Bielsa. La gara non era delle più facili per i marsigliesi, in campo a Bastia contro la squadra allenata dall’ex campione di Real Madrid e Chelsea Makelele. Sul campo non sono decisamente mancate le emozioni: l’OM, schierato con un 3-3-3-1, ha un altro vigore rispetto al pessimo campionato scorso, ma in difesa traballa, come dimostrato nel gol dell’1-0 dei padroni di casa, in cui lo stesso portiere marsigliese, Mandanda, non è esente da colpe. Al dodicesimo rimedia subito Gignac di testa e cinque minuti dopo l’autorete di Romaric porta l’OM avanti. Al diciasettesimo del secondo tempo il rigore di Gignac sembra dare la parola fine al match, ma prima Tallo dagli undici metri e poi Maboulou al ventottesimo riportano il punteggio in parità. Finisce così 3-3, con i primi rimpianti per Bielsa e la conferma che questo Marsiglia sarà una squadra decisamente “loca”, come il soprannome del suo allenatore.

Delle tre grandi mancava soltanto il Monaco, che nel posticipo della domenica sera ospitava il Lorient. Anche qui esordiva il nuovo tecnico: finita l’era Ranieri, tocca a Jardim, allenatore scelto per portare maggiore spettacolo nel gioco della squadra del Principato. Ma la prima non è andata decisamente bene: troppe incertezze tattiche nel primo tempo, che hanno così favorito il Lorient bravo ad andare in vantaggio già al nono su rigore di Aboubakar. Nella ripresa il Monaco è cresciuto nettamente nonostante l’espulsione di Carvalho, anche grazie all’ingresso in campo di Falcao che ha trasformato al minuto 33 il rigore guadagnato da Berbatov. Il pari però non è bastato perchè al quarantaduesimo il Lorient trova, in contropiede, il colpo del definitivo ko con Lavigne.

Gli altri risultati di giornata sono i seguenti:

 

Evian-Caen 0-3;

Guingamp-StEtienne 0-2;

Lilla-Metz 0-0;

Montpellier-Bordeaux 0-1;

Nantes-Lens 1-0;

Nizza-Tolosa 3-2;

Lione-Rennes 2-0.

La classifica dopo la prima giornata è la seguente:

Caen, Lione, St Etienne, Nizza, Lorient, Nantes, Bordeaux 3; Marsiglia, Bastia, Reims, Psg, Metz, Lilla 1; Lione, Tolosa, Montpellier, Rennes, Monaco, Lens, Guingamp, Evian 0.

Riusciranno le tre grandi di Francia a ribaltare la pessima impressione data in questa prima giornata di Ligue 1?

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here