Gal valle del Crati, altri due bandi

ROSE Nuove opportunità emergono per le aziende appartenenti al Gal della valle del Crati, presieduta da Stefano Leone. Altri due bandi concernenti il miglioramento del turismo rurale, nonché la tutela ambientale, sono stati pubblicati per tutte quelle aziende del settore appartenente alla vasta area del Gal, comprendente ben 19 paesi:  Altomonte, Bisignano, Cervicati, Cerzeto, Fagnano Castello, Lattarico, Luzzi, Malvito, Mongrassano, Montalto Uffugo, Roggiano Gravina, Rose, Rota Greca, San Benedetto Ullano, San Marco Argentano, San Martino di Finita, S. Vincenzo la Costa, Santa Caterina Albanese e Torano Castello. Il primo bando ha la finalità di migliorare la qualità dell’offerta riguardante il turismo rurale, attraverso l’attuazione di azioni diversificate ed ispirate all’integrazione delle risorse, a partire dal turismo enogastronomico, dal turismo verde e dal turismo culturale. Gli interventi, richiesti dal bando, saranno destinati alla qualificazione e valorizzazione dell’offerta in materia, con la sistemazione, tra le altre opzioni, di aree con valore turistico nonché la riqualificazione di strutture per l’esposizione e la valorizzazione di percorsi agrituristici ed enogastronomici. Nel secondo bando, invece, lo scopo è di tutelare le risorse naturali e la biodiversità, per di contrastare i fenomeni di degrado del suolo attraverso interventi di pubblica utilità diretti alla valorizzazione delle foreste e dei boschi, alla conservazione del territorio forestale e all’innalzamento del livello di fruibilità pubblica in termini ambientali e socio-culturali. Gli interventi, in questo caso, riguarderanno la viabilità minore ma anche percorsi didattici e progetti destinati all’ecoturismo e all’escursionismo.

Massimo Maneggio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here