Focus calendario Serie A: Juventus e Lazio

 

Prosegue l’analisi dei calendari delle venti formazioni di Serie A. Si riparte da Juventus e Lazio:

 

  • Juventus: la squadra di Max Allegri riparte dal Bentegodi e dal Chievo, dove l’anno scorso la partita fu caratterizzata da numerose polemiche per il gol ingiustamente annullato ai veronesi per fuorigioco. L’esordio allo Juventus Stadium è invece alla seconda giornata contro l’Udinese di Stramaccioni, colui che mise fine alla striscia di imbattibilità degli uomini di Conte nella stagione 2012/13. Alla terza è subito tempo di amarcord per Allegri: si torna a San Siro contro il Milan e contro Inzaghi, che ai tempi in cui Pippo era giocatore fu messo ai margini della rosa rossonera dall’allenatore livornese. La voglia di rivalsa sarà tantissima…

    Cesena in casa e Atalanta fuori anticiperanno la grande sfida casalinga contro la Roma della sesta giornata, a cui seguirà il Sassuolo fuori e il Palermo allo Stadium. Le due trasferte contro Genoa ed Empoli anticiperanno il Parma in casa e le due difficili gare di Roma (contro la Lazio) e il derby della Mole (tredicesima giornata). Subito dopo la partitissima di Firenze contro la Fiorentina sarà tempo di sfidare Samp in casa e Cagliari fuori. Alla terz’ultima il derby d’Italia contro l’Inter e subito dopo la trasferta terribile al San Paolo contro il Napoli, per poi chiudere contro l’Hellas.

    Il finale non sarà certo dei migliori per la Juventus, ma sulla carta resta ancora lei la squadra da battere.

    Analisi finale sulla difficoltà delle gare:

    Prime dieci giornate: livello 3

    Dall’11° alla 19°: livello 4

    Dalla 20°alla 30°: livello 3

    Dalla 31° alla 38°: livello 4

  • Lazio: Inizio subito difficile per gli uomini di Pioli con l’esordio di San Siro contro il Milan. Poi una serie di impegni medio-difficili con Cesena in casa, Genoa a Marassi, Udinese in casa, trasferta di Palermo, Sassuolo all’Olimpico e la difficile trasferta di Firenze. Torino in casa e Verona fuori faranno tornare in mente ai tifosi biancocelesti le difficili partite della scorsa stagione contro le compagini di Ventura e Mandorlini, partite in cui la Lazio si dimostrò nel doppio confronto nettamente inferiore rispetto agli avversari. Il ritorno di Zeman all’Olimpico e l’Empoli fuori anticiperanno la difficile sfida casalinga contro la Juve, a cui seguiranno le trasferte contro Chievo e Parma, prima dell’incontro casalingo con l’Atalanta. Il ciclo terribile è quello finale: Inter fuori, Samp in casa ed infine Roma e Napoli all’Olimpico determineranno l’esito di una stagione su cui Lotito punta davvero molto. Gli investimenti ci sono stati fino ad ora e quindi è il momento di passare alla casa: l’Aquila volerà questa stagione?

    Analisi finale sulla difficoltà delle gare:

    Prime dieci giornate: livello 3

    Dall’11° alla 19°: livello 5

    Dalla 20°alla 30°: livello 3

    Dalla 31° alla 38°: livello 5

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here