Focus calendari Serie A: Roma e Sampdoria

 

Prosegue l’analisi dei calendari delle venti formazioni di Serie A. Si riparte da Roma e Sampdoria:

 

  • Roma: gli uomini di Garcia, tra i principali favoriti alla vittoria del tricolore, ripartono dall’Olimpico e in particolare dalla sfida contro la Fiorentina del mito giallorosso Montella. Dopo questo avvio non semplice delle gare meno difficili, con Empoli fuori e Cagliari in casa. Alla quarta giornata si va al Tardini, stadio dove l’eterno Totti ha lasciato il segno più e più volte. Roma-Verona sarà il preludio alla sfida contro la Juve allo Stadium, a cui seguirà la sfida casalinga con il Chievo e la trasferta di Marassi contro la Samp. Il Cesena in casa sarà un altro antipasto di big match, ma questa volta preludio di una partita che rischia di essere terribilmente violenta viste le premesse: Napoli-Roma del 2 Novembre non sarà una partita come tutte le altre…

    Torino in casa e Atalanta fuori prepareranno i giallorossi alla gara interna contro l’Inter, a cui seguiranno il Sassuolo in casa e la nuova trasferta di Genova, questa volta contro il Genoa. Roma-Milan chiuderà il 2014 mentre si ripartirà della Befana con la trasferta di Udine, in attesa dell’attesissimo derby di Gennaio e della conclusiva gara del Barbera contro il Palermo.

    Questa stagione può rappresentare una ghiottissima occasione per gli uomini di Garcia di portare a casa un tricolore che lo scorso anno è stato vicinissimo e sarebbe stato suo se non ci fosse stata un’immensa Juve. Le ultime amichevoli estive hanno portato ottimismo nell’ambiente romano ma, come sempre, Roma è una piazza molto ballerina, dove si passa facilmente dalla gioia più sfrenata alla delusione più bassa. Se Garcia riuscirà ad equilibrare queste due parti e tenere sempre sulla corda i suoi giocatori in tutti e tre gli impegni stagionali ci sarà davvero da divertirsi per i colori giallorossi. Ora o mai più.

     

    Analisi finale sulla difficoltà delle gare:

    Prime dieci giornate: livello 5

    Dall’11° alla 19°: livello 3

    Dalla 20°alla 30°: livello 4

    Dalla 31° alla 38°: livello 5

  • Sampdoria: i blucerchiati ripartono da Palermo, la squadra che nella stagione 2010-11 aveva sancito la retrocessione genovese nella serie cadetta. L’esordio casalingo sarà contro il Torino, a cui seguiranno le non impossibili gare contro il Sassuolo al Mapei Stadium e il Chievo a Marassi. Alla quinta giornata è subito derby contro il Genoa, sfida che da sola decide l’esito positivo o meno della stagione. Atalanta in casa, Cagliari al Sant’Elia e Roma in casa prepareranno la trasferta difficile di San Siro contro l’Inter, dove la scorsa stagione i blucerchiati portarono a casa un punto in extremis. Il ritorno a Genova non sarà dei più facili, con la Fiorentina che negli ultimi anni ha sempre messo in difficoltà la Samp a Marassi. La giornata successiva, ancora a Marassi, arriva il Milan di Inzaghi a cui seguirà la morbida trasferta di Cesena e il nuovo tostissimo impegno casalingo, questa volta contro il Napoli. Verona-Samp e Juve-Samp anticiperanno la complicata gara interna contro l’Udinese e la trasferta di Roma contro la Lazio. Empoli in casa e Parma fuori chiudono il campionato dei blucerchiati, campionato dal quale si vuole puntare a qualcosa di più di una semplice salvezza.

    Analisi finale sulla difficoltà delle gare:

    Prime dieci giornate: livello 3

    Dall’11° alla 19°: livello 4

    Dalla 20°alla 30°: livello 5

    Dalla 31° alla 38°: livello 5

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here