Scudetto Juventus…e sono 33

juve-2014-15-300x169 Scudetto Juventus...e sono 33Che festa sia. Lo stadio Ferraris di Genova si trasforma in una dépandance dello Stadium.

Il 4° scudetto consecutivo arriva davanti a pochi tifosi, visto il divieto alla trasferta per i sostenitori della Juventus, ma ci pensano dirigenti e giocatori a rispettare la tradizione.

Champagne, abbracci per l’equipe bianconera, in festa per il 4° titolo consecutivo.

Quello della continuità, dopo l’addio di Conte, ottenuto dominando come nelle precedenti due annate.

Il primo a parlare è Leo Bonucci, tra i protagonisti assoluti. Tocca a lui riavvolgere il nastro di 8 mesi:

“Questo scudetto ha un sapore diverso, ancora più straordinario rispetto ai precedenti. Sappiamo tutti come avevamo cominciato, con un addio traumatico che avrebbe potuto spiazzarci. Invece siamo stati bravi ad aiutare mister Allegri ad inserirsi, e lui ha fatto il resto capendo la mentalità giusta per vincere alla Juve. All’inizio ha scelto di continuare con lo stesso modulo con cui ci eravamo abituati, poi abbiamo cambiato cominciando a giocare un calcio bellissimo con un gran possesso palla”.

Concetto puntualmente ribadito dal presidente Agnelli, con un tweet ad hoc.

E il mister? Allegri beve e sorride, prima del consueto volo in aria da parte degli “allievi”.

Il tecnico livornese, primo allenatore a vincere due scudetti in due squadre diverse sempre al primo anno, non si scompone, ma non nasconde la gioia:

“Sono contentissimo, abbiamo continuato un lavoro straordinario cominciato da tre anni. All’inizio non ho voluto cambiare nulla, poi ho apportato qualche cambiamento. Ma tutto questo è stato possibile solo grazie agli ottimi valori tecnici e morali che ha questo gruppo. Per me e tutto il mio staff è un grande orgoglio, come sono contento che abbiamo chiuso la pratica con un’ottima prestazione sotto l’aspetto tecnico”.

Ma non c’è tempo per gioire, perché l’appetito vien mangiando…

“Martedì dovremo fare ancora meglio, perché affronteremo una squadra fortissima in attacco, ma anche nella fase difensiva, e con un ottimo palleggio”. Ma riguardando il dvd di Marassi, Ancelotti non sarà tranquillo…

 

fonte: http://www.90min.com/it/posts/2121743-e-festa-juve-agnelli-grazie-max-allegri-orgoglioso-e-felice-bonucci-scudetto-diverso

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here