Premio “La Melagrana d’argento 2012″ a Mons. Nunnari

melagrana_argento_20212 Premio “La Melagrana d’argento 2012″ a Mons. Nunnari

La BCC Mediocrati ha assegnato il premio “La Melagrana d’Argento 2012”, destinato a  chi opera a vantaggio della crescita collettiva, assicurando il proprio contributo alla costruzione di una rete invisibile fatta di relazioni, di servizi e di opportunità che, insieme, costituiscono la base della coesione sociale di ogni territorio. Il premio è stato denominato “la Melagrana d’Argento” perché accomuna il simbolo del Credito Cooperativo alla metafora dei grani che, insieme, costituiscono un unico frutto, ricco di colore e di succo.

In occasione della terza edizione, il CdA della Banca ha deciso di attribuire il premio a S. E. Mons. Salvatore Nunnari, Arcivescovo della Diocesi Cosenza-Bisignano.

Questa la motivazione, letta dal presidente Nicola Paldino: “Mons. Nunnari è la guida della nostra Diocesi, il Pastore a cui è demandato il compito di badare al proprio gregge.

Ha scritto ai giovani, agli anziani, ci ha parlato della rinascita delle nostre comunità. Nell’ultima lettera pastorale richiama con forza le nostre comunità all’uso della politica come strumento di servizio per l’uomo.

Con la riedizione del periodico “Parola di Vita”, Mons. Nunnari si pone sulle orme di don Carlo De Cardona e ne segue il cammino in una azione di sostegno dedicata soprattutto alle attese di tanti giovani.

Il nostro Istituto sin dalla nascita collabora con la Diocesi, le iniziative delle Parrocchie sono per noi un punto di riferimento imprescindibile. L’azione di Mons. Nunnari ci ha portato anche a condividere il progetto di microcredito “Il Seminatore”, con il quale finanziamo i giovani cosentini e teniamo aperta la porta della speranza.

Assegniamo la Melagrana d’Argento a Mons. Salvatore Nunnari, evidenziandone la lucidità, il coraggio, la passione con la quale non si sottrae alle responsabilità di Guida della sua Chiesa. Il suo impegno è un faro che illumina la strada dei cattolici e indica loro la via da seguire per crescere dentro la comunità”.

Fonte: Ntacalabria

1 commento

  1. Sicuramente l’operato di mons. Nunnari è meritevole di apprezzamento, ma alle sue spalle come in tutte le organizzazioni che sorreggono le sorti della nostra società, ci sarà qualche “portatore d’acqua” che si è distinto. Beh! Mi piacerebbe vedere una volta tanto che per questo premio si designato uno di questi. Confidiamo nella prossima edizione….

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here