Montecarlo, doppietta Ferrari

255

DOPPIETTA FERRARI NEL GP DI MONTECARLO

La Ferrari di Sebastian Vettel si aggiudica il Gp di Monaco. Dopo le vittorrie ottenute nei Gp di Australia e Bahrain, Vettel centra un altro successo nel Gp di Monaco. Il weekend perfetto della Ferrari, è completato dal secondo posto di Raikkonen, al comando nella prima parte di gara. La Ferrari ritorna a trionfare nel Gp di Monaco dopo l’ultimo successo di Michael Schumacher nel 2001. La vittoria del Principato di Monaco, consente a Vettel di allungare nella classifica mondiale su Lewis Hamilton, giunto al traguardo in settima posizone.

Già durante le prove libere del venerdì, la Ferrari di Vettel aveva fatto registrare il nuovo record del tracciato in 1’12″720. Record abbattutto in qualifica dal compagno di squadra Kimi Raikkonen, che ha stampato sul cronometro 1’12″178. Qualifiche da dimenticare invece per Lewis Hamilton, eliminato clamorosamente nella Q2 con il tredicesimo tempo. In seconda fila, davanti alla Red Bull di Verstappen, il compagno di box Valterri Bottas. In ultima posizione Jenson Button, che in occasione della partecipazione di Fernando Alonso alla 500 Miglia di Indianapolis, ha preso il volante della McLaren Honda.

In gara, è stato un assolo della Scuderia di Maranello, che ha dominato il Gp dall’inizio alla fine. La Ferrari di Raikkonen, aveva a lungo guidato la gara al comando del gruppo, ma la sosta ritardata di Vettel, ha consentito al tedesco di rimanere davanti alla rossa del compagno di box. Le Mercedes e le Red Bull hanno pagato un distacco imbarazzante, con la Red Bull di Ricciardo che ha chiuso sul gradino più basso del podio. Dopo le difficoltà avute in qualifica, Hamilton non è riuscito ad andare oltre il 7° posto, mentre il compagno di box ha chiuso in 4° posizione. Protagonista di uno spaventoso incidente, Pascal Wehrlein, che al 61° giro, è rimasto con la vettura capovolta all’ingresso del tunnel dopo un contatto con la Honda di Jenson Button.

Gp di Monaco, Montecarlo, 3,337km, 78 giri.

Qualifiche

1 K. Raikkonen 1’12″178 2 S. Vettel 1’12’221″; 3 V. Bottas 4 M. Verstappen; 5 D. Ricciardo 6 C. Sainz; 7 S. Perez 8 R. Grosjean; 9 D. Kvyat 10 N. Hulknberg; 11 K. Magnussen 12 S. Vandoorne (+3 posizioni); 13 L. Hamilton 14 F. Massa; 15 E. Ocon 16 J. Palmer; 17 L. Stroll 18 P. Wehrlein; 19 M. Ericsson 20 J. Button (+15 posizioni).

Ordine d’arrivo

1 S. Vettel (Ferrari), 2 K. Raikkonen (Ferrari), 3 D. Ricciardo (Red Bull), 4 V. Bottas (Mercedes), 5 M. Verstappen (Red Bull), 6 C. Sainz (Toro Rosso), 7 L. Hamilton (Mercedes), 8 R. Grosjean (Haas), 9 F. Massa (Williams), 10 K. Magnussen (Renault), 11 J. Palmer (Renault), 12 E. Ocon  (Force India), 13 S. Perez (Force India).

Classifica piloti

1 S. Vettel 129 punti, 2 L. Hamilton 104, 3 V. Bottas 75, 4 K. Raikkonen 67, 5 D. Ricciardo 52, 6 M. Verstappen 45, 7 S. Perez 34, 8 C. Sainz 25, 9 F. Massa 20, 10 E. Ocon 19, 11 N. Hulknberg 14, 12 R. Grosjean 9, 13 K. Magnussen 5, 14 D. Kvyat, P. Wehrlein 4. 

Classifica costruttori

1 Ferrari 196 punti, 2 Mercedes 179, 3 Red Bull 97, 4 Force India 53, 5 Toro Rosso 29, 6 Williams 20, 7 Haas 14, 8 Renault 14, 9 Sauber 4.

Prossimo appuntamento 11 giugno GP di Canada.