Gp Canada, Hamilton beffa Vettel

468

a cura di Massimiliano Aquino

NEL GP DI MONTREAL LA FERRARI BEFFATA DAL MURETTO MERCEDES

HAMILTON TRIONFA DAVANTI A VETTEL E BOTTAS

Nel Gp di Montreal settima prova del mondiale di Formula uno, la Mercedes di Hamilton conquista il gradino più alto del podio davanti alla Ferrari di Vettel e alla Williams di Bottas. Gara dominata in gran parte dalla Ferrari di Vettel, che dopo una strepitosa partenza, aveva indirizzato le sorti del Gp a favore della scuderia di Maranello. Una vittoria,però, vanificata dal muretto Mercedesche ha optato per una sola sostasulla vettura di Hamilton. Una strategia, che ha consentito al pilota Inglese, di tagliare per primo il traguardo al termine dei 70 giri di gara, 44 dei quali, percorsi con un solo treno di gomme. La Ferrari, ancora una volta, è stata costretta a rincorrere gli avversari. In sette Gp la Mercedes, ha collezionato 4 vittorie con Nico Rosberg, e 2 con Lewis Hamilton. Un bilancio, nettamente negativo per la rossa di Maranello dopo i proclami di inizio stagione. Le rossa di Maranello pur avendo ridotto il gap dalla scuderia Anglo-Tedesca, ancora una volta ha pagato dazio alla Mercedes di Hamilton. Una partenza strepitosa di Vettel, aveva illuso i tifosi Ferrari che già sognavano la prima vittoria di Vettel. Invece, ancora una volta, sul gradino più alto del podio, è salita una freccia d’argento. È evidente che in casa Ferrari qualcosa non funzioni. Nonostante il potenziale espresso, le rosse sono sempre costrette ad inseguire. Se da una parte il secondo posto di Vettel consente al pilota Tedesco di accorciare la classifica nei confronti del leader Rosberg, dall’altra, il distacco da Hamilton è stato notevolmente incrementato nelle ultime due gare. I prossimi Gp, saranno un banco di prova per le ambizioni mondiali della scuderia di Maranello.

Il weekend di Montreal.

In qualifica pole position per Lewis Hamilton che ha beffato il compagno di scuderia per 62 millesimi, 1’12”812 il tempo dell’Inglese, 1’12”874 quello del Tedesco. Si rivede nelle prime posizioni la Ferrari di Vettel che ha ottenuto il terzo tempo in griglia.

1 L. Hamilton 2 N. Rosberg

3 S. Vettel 4 D. Ricciardo

5 M. Verstappen 6 K. Raikkonen

7 V. Bottas 8 F. Massa

9 N. Hulknberg 10 F. Alonso

11 S. Perez 12 J. Button

13 D. Kvyat 14 E. Gutierrez

15 R. Grosjean 16 C. Sainz

17 J. Palmer 18 P. Wehrlein

19 M. Ericsson 20 F. Nasr

21 R. Haryanto 22 K. Magnussen

 

In gara.

1º giro strepitosa partenza di Vettel che prende il comando della gara. Da dimenticare la partenza delle due Mercedes nuovamente al contatto. Rosberg retrocede in decima posizione.

2º giro 1 Vettel, 2 Hamilton, 3 Verstappen, 4 Ricciardo, 5 Raikkonen, 7 Bottas, 8 Massa, 9 Alonso, 10 Hulkenberg.

4º giro Vettel 1” di vantaggio su Hamilton e 3” su Verstappen. Raikkonen in rimonta su Ricciardo.

7º giro Hamilton minaccioso dietro la Ferrari di Vettel. L’Inglese può utilizzare il DRS sul rettilineo-

10º giro bagarre tra le due Red Bull.

12º giro ordine di scuderia dalla Red Bull a favore di Ricciardo. Posizione invertite tra le due monoposto.

12º giro pit stop anticipato di Sebastian Vettel.

13ºpit stop per la Ferrari di Kimi Raikkonen.

14º giro Vettel supera entrambe le Red Bull e si porta in seconda posizione.

20º giro Hamilton disperde il vantaggio su Vettel. Sono nove i secondi di vantaggio sul Ferrarista.

21º giro Vettel miglior tempo in pista.

22º giro 1 Hamilton, 2 Vettel, 3 Bottas, 4 Massa, 5 Verstappen, 6 Raikkonen, 7 Ricciardo, 8 Perez, 9 Rosberg, 10 Hulkenberg.

24ºgiro pit stop per Hamilton. Vettel riprende il commando della gara con 10” di vantaggio sul pilota della Mercedes.

30º giro 1 Vettel, 2 Hamilton, 3 Verstappen, 4 Raikkonen, 5 Ricciardo, 6 Bottas, 7 Rosberg, 8 Perez, 9 Massa, 10 Hulkenberg

35º giro pit stop per Raikkonen.

37º giro pit stop per Vettel.

38º giro colpo di scena Mercedes. Hamilton al traguardo con una sola sosta.

44º giro Vettel prova ad accorciare il divario da Hamilton.

50º giro Hamilton tallonato dai giri record di Vettel.

53º giro pit stop per Rosberg.

58º giro Hamilton risponde ai tempi di Vettel con le gomme del primo pit stop.

64º giro bagarre tra Rosberg e Verstappen.

69º giro Hamilton 44 giri con il treno di gomme montate a metà gara.

70º giro Hamilton vince il Gp del Canada davanti a Vettel e Bottas. Seguono 4 Verstappen, 5 Rosberg, 6 Raikkonen, 7 Ricciardo, 8 Hulkenberg, 9 Sainz, 10 Perez, 11 Alonso, 12 Kvyat, 13 Gutierrez, 14 Grosjean, 15 Ericsson, 16 Magnussen, 17 Whrlein, 18Nasr, 19 Haryanrto. Out Massa, Palmer, Button.

Hamilton: “Ho fatto una bruttissima partenza, alla curva 1 ci siamo toccati con Rosberg. Per fortuna non ci siamo danneggiati. Sebastian era davvero velocissimo, ci siamo battuti a colpi di giri veloci”.

Vettel: “La Mercedes è stata troppo veloce, questo è il nostro problema. Abbiamo sbagliato a scegliere una strategia diversa, le gomme di Hamilton sono durate più del previsto e questo ci ha penalizzato. Ma è stato un weekend positivo”.

Bottas: “ Montreal ci ha portato fortuna, sono molto contento. Abbiamo scelto bene la strategia, dobbiamo continuare così”.

La classifica

1 Rosberg 116 punti, 2 Hamilton 107, 3 Vettel 78, 4 Ricciardo 72, 5 Raikkonen 69, 6 Verstappen 50, 7 Bottas  44, 8 Massa 37, 9 Perez 24, 10 Kvyat 22, 11 Grosjean 22, 12 Alonso 18, 13 Hulkenberg 18, 13 Sainz 18, 14 Magnussen 6, 15 Button 5, 16 Vandorne 1.

Prossimo appuntamento 19 giugno Gp dell’Azerbaigian – Baku.