Formula 1: Rosberg allunga su Hamilton

… di Massimiliano Aquino

Prima della analisi del Gp Giappone tre domande da sottoporre:

  • Rosberg può vincere il mondiale 2016?
  • Qual è il male della Ferrari?
  • Verstappen cosa potrà garantire nel 2017?

La Mercedes di Rosberg vince il Gp di Suzuka. Il pilota Tedesco dopo aver conquistato la pole nelle qualifiche di sabato, ha trionfato al termine dei 53 giri di gara davanti alla Red Bull di Verstappen, e  alla Mercedes di Hamilton, scivolato nelle retrovie dopo la solita partenza disastrosa. Un successo che regala al pilota Mercedes la vittoria numero 29 in carriera – la nona in stagione – e il titolo iridato alla Scuderia Anglo-Tedesca. La vittoria di Rosberg ha messo in evidenza il dominio Mercedes, che con 4 gare d’anticipo, ha conquistato per la terza volta consecutiva il mondiale costruttori. Gara sfortunata per le Ferrari di Vettel e Raikkonen che dopo aver messo in evidenza il potenziale della rossa di Maranello nelle qualifiche di sabato, sono state arretrate in sesta posizione la vettura  di Vettel per l’incidente avvenuto in Malesia, e in ottava posizione la monoposto di Raikkonen per la sostituzione del cambio. Nonostante una gara disputata all’attacco, Vettel e Raikkonen hanno tagliato il traguardo rispettivamente in quarta e quinta posizine, complice anche, l’ennesima strategia sbagliata del muretto Ferrari. Un risultato che lascia l’amaro in bocca dopo le prestazioni in gara di Vettel e Raikkonen. A podio la Red Bull di Verstappen, mentre il compagno i squadra Ricciardo, ha concluso la gara in sesta posizione. A quattro Gp dal termine, Rosberg ha incrementato a 33 punti il vantaggio su Hamilton. I prossimi Gp di Usa e Messico potrebbero regalare il titolo iridato al pilota Tedesco, prima del gran finale in Brasile e Abu Dhabi.

 

I commenti dei protagonisti

Rosberg: “Weekend fantastico, grandioso sin dal primo giorno ed è molto speciale vincere su questa pista leggendaria. Congratulazioni al team per il terzo mondiale di fila con largo anticipo. Per ora non penso al titolo la stagione è ancora lunga e dobbiamo gestire le energie”.

Verstappen: “C’era molto traffico, ma siamo riusciti ad andare forte nell’ultimo stint. È positivo riuscire a competere con la Mercedes. Secondo posto appagante”.

Hamilton: “Congratulazioni al team. Non sono molto contento per la mia corsa. Proverò a recuperare su Rosberg vedremo cosa accadrà”.

Vettel: “Mi sarebbe piaciuto salire sul podio. Abbiamo lottato a lungo per il secondo posto, poi abbiamo deciso di andare più lunghi, speravamo che le gomme soft durassero di più. Abbiamo deciso di fare due pit stop, non aveva senso seguire Verstappen. Vi sono molti aspetti positivi qui in Giappone, dove abbiamo dimostrato una buona prestazione anche in qualifica. Io e Kimi potevamo andare entrambi sul podio”.

Raikkonen: “La macchina è andata bene. Certo se potevo correre davanti sarebbe stato meglio, ma non posso farci nulla”.

Il weekend di Suzuka.

In qualifica 30.ma pole position in carriera per Nico Rosberg – l’ottava  in stagione – che conquista la prima posizione per soli 13 centesimi. Alle sue spalle il compagno di box Lewis Hamilton. In seconda fila le Ferrari di Raikkonen e Vettel, quest’ultimo, penalizzato di tre posizioni per l’incidente avuto nel Gp della Malesia che ha coinvolto la vettura di Rosberg.

 

1 N. Rosberg 1’30″647 2 L. Hamilton

 

3 M. Verstappen 4 D. Ricciardo

 

5 S. Perez 6 S. Vettel 1’31″028 (+3 posizioni)

 

7 R. Grosjean 8 3 K. Raikkonen  1’30″949 (+5 posizioni per sostituzione cambio)

 

9 N. Hulknberg 10 E. Gutierrez

 

11 V. Bottas 12 F. Massa

 

13 D. Kvyat 14 C. Sainz

 

15 F. Alonso 16 J. Palmer

 

17 J. Button 18 K. Magnussen

 

19 M. Ericsson 20 F. Nasr

 

21 E. Ocon 22 P. Wehrlein

 

In gara

 

Partenza – Rosberg mantiene la prima posizione. Hamilton parte malissimo e finisce in ottava posizione. Buono lo spunto delle Ferrari con Vettel quarto e Raikkonen sesto.

 

2º giro gran sorpasso di Vettel su Ricciardo.

 

3º giro: 1 Rosberg, 2 Verstappen, 3 Vettel, 4 Perez, 5 Ricciardo, 6 Hulknberg, 7 Raikkonen, 8 Hamilton, 9 Grosjean, 10 Gutierrez.

 

6º giro Rosberg in fuga. Hamilton ad oltre 10″ di ritardo.

 

8º giro le Ferrari sotto gli scarichi delle Red Bull. Raikkonen negli specchietti di Ricciardo, Vettel in scia su Verstappen.

 

11º giro entrambe le Red Bull al cambio gomme. Vettel sale in seconda posizione, Raikkonen in quarta. Hamilton sesto.

 

12º giro pit stop per Rosberg seguito da Vettel, Raikkonen, e Hulknberg.

 

14º giro pit stop per Hamilton che rientra davanti a Raikkonen.

15º giro record di Vettel 1’36″700

 

16º giro: 1 Rosberg, 2 Verstappen, 3 Vettel, 4 Hamilton, 5 Bottas, 6 Ricciardo,  7 Massa, 8 Raikkonen, 9 Perez, 10 Hulknberg

 

18º giro Raikkonen gira 8 decimi più veloce di Ricciardo. Il Finlandese con pista libera sta recuperando sul gruppetto di testa.

 

21º giro 1 Rosberg 19″ di vantaggio su Vettel.

 

23º giro Raikkonen di porta ad 1″5 da Ricciardo che paga 27″ di ritardo da Rosberg.

 

24º giro pit stop per Massa. Si prevede un’unica sosta per il brasiliano della Williams.

 

26º giro Hamilton guadagna su Vettel. Il ritardo è sceso a 10″ secondi.

 

27º giro seconda sosta per Raikkonen.

 

29º giro cambio gomme per la Red Bull di Verstappen.

 

29º giro Record di Raikkonen 1’36″084.

 

30º giro pit stop per Rosberg.

 

33º giro pit stop per Ricciardo.

 

34º giro cambio gomme per Hamilton. La Ferrari di Raikkonen è la vettura più veloce in pista.

 

35º giro cambio gomme per Vettel che rientra dietro la vettura di Hamilton.

 

37º giro Vettel ad 1″ da Hamilton.

 

39º giro Hamilton guadagna su Vettel e riduce il gap da Verstappen.

 

41º giro Hamilton guadagna 1″ su Verstappen. Il ritardo scende a 3″.

 

42 giro: 1 Rosberg, 2 Verstappen, 3 Hamilton, 4 Vettel, 5 Raikkonen, 6 Ricciardo, 7 Perez, 8 Hulknberg, 9 Massa, 10 Bottas.

 

43º giro Rosberg 8″ di vantaggio su Verstappen e 10″ su Hamilton.

 

45º giro Hamilton a 1″2 da Verstappen.

 

46º giro Hamilton negli specchietti di Verstappen.

 

48º giro Ricciardo recupera 1″ a Raikkonen.

 

52º giro Hamilton tenta il sorpasso su Verstappen ma arriva lungo in frenata. Posizioni congelate.

 

53º giro Rosberg vince il Gp di Suzuka davanti a Verstappen e Hamilton. Seguono 4 Vettel. 5 Raikkonen, 6 Ricciardo, 7 Perez, 8 Hulknberg, 9 Massa, 10 Bottas, 11 Grosjean, 12 Palmer, 13 Kvyat, 14 Magnussen, 15 Ericsson, 16 Alonso, 17 Sainz, 18 Button, 19 Nasr, 20 Gutierrez, 21 Ocon, 22 Wehrlein.

 

La classifica piloti

1 Rosberg 313 punti, 2 Hamilton 280, 3 Ricciardo 212, 4 Raikkonen 170, 5 Vettel 165, 5 Verstappen 165, 7 Bottas 81, 8 Perez 80, 9 Hulknberg 54, 10 Massa 43, 11 Alonso 42, 12 Sainz 30, 13 Grosjean 28, 14 Kvyat 25, 15 Button 19, 16 Magnussen 7, 17 Vandoorne 1, 18 Wehrlein 1.

 

Mondiale costruttori

MERCEDES 593 PUNTI

Red Bull 385

Ferrari 335

Force India 134

Williams 124

McLren 62

Toro Rosso 47

Haas 28

Renault 8

Manor 1

 

Prossimo appuntamento 23 ottobre GP Usa – Austin.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here