Formula 1 2014: le pagelle ai piloti

A più di un mese dalla fine della stagione 2014, ecco le pagelle di tutti i piloti del Mondiale Formula 1:

  • Hamilton 10: Un Mondiale conquistato grazie alla sua maggiore velocità cui ha associato

                 calma ed esperienza, con la Mercedes che ha dato lezioni a tutti. Ha avuto un solo avversario (Rosberg)e l’ha battuto nettamente;

  • Rosberg 8,5: Sono quattro i momenti simbolici della sua sconfitta: a Spa quando ha toccato Hamilton, poi gli errori di Sochi e Monza e la scarsa consistenza di Austin. Ha fatto miracoli in qualifica ma non è bastato.

  • Ricciardo 9: Campione del Mondo degli umani grazie a tre vittorie e tanti sorpassi.

  • Vettel 7: Niente di più di qualche bella gara per il dominatore dei precedenti quattro Mondiali. Ha quasi sempre subito la superiorità del compagno di squadra.

  • Bottas 8: Sei podi, tante belle gare e tanti punti che hanno permesso alla Williams di arrivare terza nel Mondiale costruttori. Pilota solido e di qualità però è mancato quando aveva le armi per poter combattere davanti.

  • Massa 8,5: Tre incidenti lo hanno messo ko ma resta comunque una delle più belle sorprese dell’anno dopo i brutti ultimi anni in Ferrari.

  • Alonso 8: Una stagione senza vittorie e con tanta frustazione per il pilota spagnolo. Decide così di lasciare la Ferrari a cui lui ha dato tanto senza essere ricambiato.

  • Raikkonen 5: 106 punti in meno di Alonso spiegano tutto. Due sole gare discrete in una stagione pessima.

  • Button 7: Solo un podio e una parte finale di stagione buona dopo un inizio traballante.

  • Magnussen 7: Combettività e decisione hanno reso la sua stagione comunque positiva nonostante fosse l’anno di debutto.

  • Hulkenberg 7,5: Meriterebbe un top team come dimostrato nella prima parte di Mondiale.

  • Perez 6,5: E’ un incompiuto: errori e sciocchezze alternati a belle gare.

  • Vergne 6: Tanti sprazzi ma poca consistenza, sbagliando le ultime due gare decisive per la conferma in Toro Rosso.

  • Kvyat 7: Promosso subito in Red Bull, ha dei numeri da talento.

  • Grosjean 5,5: La disastrosa Lotus di stagione lo ha costretto a fare un’annata di difesa.

  • Maldonado 5,5: Volontà di ferro su una Lotus sbagliata.

  • Bianchi 8: Due punti ottenuti a Monaco e poi il brutto incidente giapponese. Forza Jules!!!

  • Chilton 5: Non ha lasciato tracce.

  • Sutil 5: Stagione condizionata dalla scarsezza della Sauber.

  • Gutierrez 5: La Ferrari gli da fiducia come terzo pilota nonostante una brutta stagione in Sauber.

  • Kobayashi 5: Coraggio, voglia e fatica nonostante una stagione passata con i guai meccanici con la Caterham.

  • Ericsson 5: Non ha fatto disastri, limitandosi a portare spesso la macchina al traguardo.

Armando Zavaglia

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here