Europa League 2014-15: il punto sui Quarti d’andata

587

Devastante: non c’è un’altra parola per definire il Napoli del giovedi di Europa League. Nell’andata dei Quarti di finale il rivale degli azzurri è il Wolfsburg, secondo in Bundesliga e capace a Febbraio di annichilire il Bayern di Guardiola. I tedeschi sono arrivati a questo punto della competizione grazie alla vittoria sull’Inter e tutti vedevano nei “lupi” un rivale da non sottovalutare per il Napoli. Gli uomini di Benitez hanno compiuto la loro missione alla perfezione e oltre a non aver sottovalutato i rivali li hanno anche annichiliti con un perentorio 1-4 che sa di qualificazione in cassaforte.

Protagonisti assoluti della serata sono stati il bomber Higuain che ritrova il gol dopo un periodo di magra e capitan Hamsik. Lo slovacco, al terzo gol in una settimana, conferma l’inversione di rotta a livello di prestazione e con il capitano in stato di grazia questo Napoli può davvero far la voce grossa in questa competizione. La rete del poker è stata realizzata del sempre pericoloso Gabbiadini ma è da sottolineare l’entrata in campo molto positiva di Insigne: ormai il brutto infortunio è alle spalle. Purtroppo un pò di disattenzione in attacco (potevano essere molti di più i gol realizzati) e una “stupidata” in fase difensiva hanno ridotto il distacco tra le due squadre a sole tre reti ma, obiettivamente, sembra un buon margine di sicurezza per i napoletani.

Per la Fiorentina, invece, la gara del Franchi in programma Giovedì prossimo sarà molto più complessa: la Viola torna a casa con un prezioso 1-1 in trasferta siglato da una rovesciata di Babacar e adesso anche un pari per 0-0 varrebbe le semifinali, ma nei prossimi novanta minuti ci sarà da soffrire. La Fiorentina ha dominato a lungo la gara senza però riuscire a trovare le reti che capitalizzassero quanto creato e così sul finire del primo tempo Lens ha trovato la deviazione che ha ingannato Neto. Sotto di un gol i Viola hanno continuato a macinare gioco senza però riuscire a concludere e quando la serata sembrava ormai essere indirizzata verso l’ennesima sconfitta di questa settimana l’attaccante ex Modena ha messo dentro una rete preziosissima. Una nota a parte per l’arbitro della gara: c’era un rigore nettissimo per la Fiorentina che non è stato fischiato. Ci auguriamo che ciò non pesi tra una settimana.

Negli altri due Quarti di finale vittoria del Siviglia in rimonta sullo Zenit per 2-1, mentre Bruges-Dnipro termina 0-0. A parte il Napoli, quindi, sono tre i match che ancora hanno tanto, tantissimo anzi da dire. Non ci resta, quindi, che aspettare il prossimo Giovedì per conoscere i nomi delle quattro semifinaliste di Europa League.

Armando Zavaglia