Crotone-Atalanta 1-3, salta la panchina di Nicola?

— di Massimiliano Aquino

Crotone a caccia di punti nella sfida contro l’Atalanta. Nel posticipo della sesta giornata di campionato, gli undici di mister Nicola, sono obbligati a portare a casa i 3 punti contro una diretta concorrente per la lotta salvezza. Una sfida che potrebbe permettere al Crotone – in caso di vittoria – di abbandonare l’ultimo posto in classifica. Il mister dei Calabresi in conferenza stampa è stato chiaro, ora servono i punti: “Abbiamo l’opportunità di fare un bel balzo in avanti in classifica. Io credo che dalla partita di esordio questa squadra abbia fatto tanti passi in avanti. Se miglioriamo ancora alcune cose possiamo farcela. Cominciamo a fare punti”.

Primo tempo – Atalanta in vantaggio dopo 3′ di gioco. Dopo aver sfiorato il gol già nel primo minuto di gioco con Kurtic, arriva il gol di Petagna che sfrutta al meglio l’errore di Dussenne. Il Crotone prova a reagire proponendo il pressing alto, ma è ancora l’Atalanta a sfiorare il gol con Kurtic al 10′ di gioco con un tiro alto sopra la traversa. Nei primi 15′ di gioco l’Atalanta in diverse occasioni è andata vicino al gol del 2 a 0. Solamente al 21′ arriva il primo tiro dei Calabresi con Crisetig che dalla distanza prova a sorprendere Berisha, ma la conclusione termina alta sopra la traversa. Al 24′ ci prova Martella lanciato a rete da Palladino ma Masiello interrompe l’azione offensiva dei Calabresi. Ancora Crotone in avanti al 27′ con Palladino che in area viene bloccato da Masiello. Il Crotone guadagna campo e al 31′ di gioco Martella serve in area un cross basso, ma la difesa avversaria respinge l’azione offensiva. Al 32′ l’Atalanta vicina al gol del 2 a 0 con Gomez che prova a ribattere a rete la conclusione di Kessie, ma la palla termina sul palo. I Bergamaschi provano a riguadagnare campo e al 39′ di gioco trovano il gol del 2 a 0 con Kurtic sugli sviluppi di un calcio d’angolo. In occasione del secondo gol, decisivo l’errore del portiere Cordaz. Il Crotone subisce il colpo e alla fine del primo tempo raccoglie nella propria porta il gol del 3 a 0 di Gomez che di corsa batte Cordaz con uno splendido diagonale dalla distanza. Termina dopo 1′ di recupero il primo tempo della partita. I Calabresi rientrano negli spogliatoi con un passivo pesantissimo.

petagna-gol-300x169 Crotone-Atalanta 1-3, salta la panchina di Nicola?

Secondo tempo – I Calabresi provano a riaprire i giochi con il pressing alto, ma i Bergamaschi controllano bene le fasi di gioco. Al 52′ di gioco il Crotone prova a spingersi in avanti con Crisetig che guadagna un calcio di punizione da posizione interessante. Sugli sviluppi del corner Tonev crossa in area ma la difesa respinge bene l’azione offensiva. Al 61′ l’Atalanta rimane in 10 per un bruttissimo fallo di Kessie su Dussenne. Nonostante la superiorità numerica i Calabresi continuano a regalare metri agli avversari. Al 62′ l’estremo difensore rossoblu anticipa l’azione offensiva di Petagna. I Calabresi al 74′ ci provano dalla distanza con un tiro di Martella, ma la conclusione centrale termina tra le braccia del portiere. Ancora Crotone in avanti al 77′ con Capezzi che dal limite dell’area prova a sorpendere Berisha. Dopo l’ingresso in campo di Simy, Crotone propositivo in avanti. A dieci minuti dal termine, Ferrari serve in area un traversone per Simy ma la torsione dell’attaccante termina sul fondo. Arriva all’ 86′ di gioco il gol della bandiera, con Ferrari che dalla trequarti lancia per Falcinelli che serve l’assist a Simy. Crotone nuovamente in attacco negli ultimi minuti di gioco, prima con Rohden che dal limite dell’area calcia alto, poi con Palladino che guadagna un corner. Sugli sviluppi del calcio d’angolo Simy batte nuovamente Berisha, ma l’azione viene fermata dal direttore di gara. Nei minuti di recupero Martella crea scompiglio nella difesa bergamasca, ma Dramè salva in corner. Termina dopo 5′ di recupero, il match tra Crotone e Atalanta. Tanti errori e poca lucidità nella compagine Calabrese.

 

Crotone – Atalanta tabellini

 

Precedenti

 

Crotone e Atalanta si sono incontrate quattro volte in serie B. Il bilancio è favorevole ai Bergamaschi con 2 vittorie e 2 pareggi.

 

Crotone: Cordaz, Ferrari, Ceccherini, Dussenne, Sampirisi (56′ Rohden), Capezzi, Crisetig (68′ Simy), Martella, Falcinelli, Trotta (46′ Tonev), Palladino. All. Nicola.

 

A disposizione: 5 Festa, 95 Cojocaru, 3 Claiton, 21 Cuomo, 20 Salzano, 18 Barberis, 12 Stoian, 9 Nalini.

 

Atalanta: Berisha, Masiello, Toloi, Zukanovic, Konko (83′ Conti), Kessie, Freuler, Kurtic, Dramè, Gomez (65′ Raimondi), Petagna (88′ Pinilla).  All. Gasperini

 

A disposizione: 57 Sportiello, 2 Stendardo, 4 Gagliardini, 8 Migliaccio, 52 Cabezas, 7 D’Alessandro, 37 Spinazzola, 43 Paloschi.

 

Direttore di gara Rocchi di Firenze

Stadio Adriatico Giovanni Cornacchia – Pescara

Marcatori: 3′ Petagna (A) 39′ Kurtic (A) 45′ Gomez (A) 86′ Simy (C)

Ammoniti: Masiello (A) Ceccherini (C) Tonev (C) Capezzi (C)

Espulsi: Kessie (A)

 

 

 

 

Dm Web di De Marco Fabrizio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here