Coppa Italia 2014-15: Top e Flop Quarti di finale

Letture: 1398

Top:

Biglia: Con questo Milan ci vuole poco per fare una grande prestazione, ma lui ci mette tutta la sua eleganza e la sua efficacia. Sbaglia pochissimo, realizza il rigore e non fa notare l’inferiorità numerica dei suoi.

Morata: Sveglia una Juve addormentata. Prima ci prova da lontano ma trova un bravo Mirante, ma al minuto ottantanove decide il match con una giocata tutta classe e freddezza.

Gomez: Solo diciotto palle giocabili ma quando arrivano non le sbaglia: doppietta e adesso la Juventus.

Higuain: Un assatanato. Ci prova più volte ma quando Ranocchia gli accomoda l’area di rigore fare gol è un gioco da ragazzi. Adesso sarà di nuovo Napoli-Lazio come l’anno scorso ai Quarti.

Flop:

Montolivo: Simbolo del disastro rossonero. Prestazione pessima dal punto di vista atletico, caratteriale e tecnico.

Paletta e Lucarelli: Entrambi poco reattivi nell’azione che decide il match. Escono comunque a testa alta dalla Coppa.

Astori: Nonostante i suoi piedi buoni manca di fisicità nei momenti topici. Involuzione continua.

Ranocchia: Prima del minuto 93 era stato uno dei migliori in campo, sicuro e attento. Ma in quel minuto fatale incespica, scivola e manda a casa i suoi. Purtroppo non è il primo errore della sua stagione.