Che ne è stato del “corto” sulla vita di S. Umile?

Sant_Umile_Umile_Santo-300x168 Che ne è stato del "corto" sulla vita di S. Umile?

Sono trascorsi diversi mesi dalla registrazione degli ultimi provini e nulla più si è saputo circa la realizzazione del cortometraggio sulla vita di Sant’Umile, in programma presso gli studi della Filmakeritalia, per la regia di Luca Fortino. Sono proprio le tante persone di Bisignano che sono state contattate dalla produzione del filmato che lamentano la mancanza di notizie e, soprattutto, manifestano dubbi sulla reale possibilità che il progetto venga, finalmente, portato a compimento. Eppure si era cominciato bene. Soprattutto l’entusiasmo era al massimo e tutti facevano a gara per avere una particina nel film che avrebbe dovuto narrare la vita terrena dell’umile fraticello di Bisignano, appartenuto all’Ordine dei Frati Minori Francescani e divenuto il secondo santo della Calabria dei tempi moderni, dopo San Francesco di Paola, per volere del Sommo Pontefice, Giovanni Paolo II, il 19 maggio 2002. Svolte le prime fasi del progetto, si era giunti anche alla scelta degli attori che avrebbero dovuto dare vita ai personaggi più importanti della vicenda terrena del Santo bisignanese. Erano stati fatti anche i nomi di noti attori della televisione, impegnati nelle fiction più seguite di questi ultimi tempi: da Alfredo Li Bassi e Luca Scamarcio, da Costantino Comito a Franco Nero!. Sono state, altresì, impegnate anche risorse economiche che, evidentemente, non sono risultate sufficienti e si era alla ricerca di altri finanziamenti che, probabilmente, non è stato possibile reperire, nonostante le promesse fatte da altri Comuni che, in un primo tempo, avevano dimostrato interesse a partecipare alla realizzazione dell’iniziativa. Frattanto, considerato il silenzio e la mancanza di notizie al riguardo, anche gli uffici municipali di Bisignano che hanno versato alcune migliaia di euro alla Filmakeritalia per contribuire fattivamente alla realizzazione del cortometraggio, hanno in programma la presentazione di una diffida per fare chiarezza sulla vicenda. Tuttavia i fedeli di Sant’Umile si augurano che l’iniziativa non sia definitivamente fallita e che il cortometraggio sulla vita del Santo dell’umiltà, possa essere pronto per il giorno della riapertura del suo Santuario i cui lavori di restauro inizieranno nella prossima primavera.
Mario Guido

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here