Svolto il presepe vivente a Mongrassano Scalo

1900

La tradizione vuole che la befana porta via con se tutte le feste, a Mongrassano Scalo ha voluto salutarle con la più bella delle rappresentazioni, la Natività, oggi infatti, i fedeli della parrocchia San Francesco da Paola, della frazione Scalo ferroviario, hanno trasformato via fornace in un teatro all’aperto, dove i fedeli, egregiamente imrovvisatisi attori, hanno messo in scena il presepe vivente, il tutto coordinato dal parroco Don Mario che non ha potuto fare altro, alla fine della rappresentazione, che complimentarsi con tutti.

Numeroso è stato anche il pubblico, che con commozione ha seguito la narrazione della storia, passo dopo passo, dall’annunciazione alla nascita di Gesù man mano che il corteo si soffermava sulle varie postazioni messe in
piedi dai vari partecipanti, L’ambientazione era quella dell’epoca della nascita di Cristo,  si è cercato di ricostruire infatti vari scenari, dal panettiere al pescatore, dalla locanda al venditore di frutta, restando fedeli alla narrazione tramanda tacci dalle sacre scritture. È stata una grande occasione per unire la comunità, che ha reso tutti
partecipi nell’interpretazione appunto della nascita di Gesù, il paese si è fermato e si è proiettato indietro nel tempo a oltre 2000 anni fa, e come per magia, i fuochi e le fiaccole, gli abiti e gli scenari, hanno fatto
sognare ed emozionare tutti quelli che hanno assistito alla ricostruzione. Tutti gli organizzatori danno appuntamento per il prossimo anno.
 
Alberico Paolo Salerno