Rosberg torna in corsa per il mondiale F1

TERZA VITTORIA CONSECUTIVA DI ROSBERG NEL GP DI SINGAPORE

— di Massimiliano Aquino

La Mercedes di Nico Rosberg si aggiudica la terza vittoria consecutiva nel Gp di Singapore disputato in notturna. Una vittoria che giunge al termine di un Gp difficilissimo disputato sul tracciato cittadino di Singapore.  Sui gradini più bassi del podio, la Red Bull Ricciardo e la Mercedes di Hamilton. Rosberg dopo aver dominato la gara dall’inizio alla fine, è stato ripreso del finale di gara dalla Red Bull di Ricciardo, autore di una gara perfetta. Al termine del Gp il pilota Tedesco della Mercedes, festeggia la 22.ma vittoria in carriera – ottavo successo stagionale – e la nuova leadership nel mondiale piloti. Segnali di ripresa dalla rossa di Maranello, con Raikkonen giunto in quarta posizione dopo aver lottato per il podio, e Vettel in quinta posizione in seguito ad una rimonta incredibile iniziata dall’ultima posizione in gara. Un risultato incoraggiante per entrambi i piloti, che per l’intero Gp hanno disputato sorpassi e giri veloci alla pari di Mercedes e Red Bull, quest’ultima in costante crescita. Appassionante duello in pista tra la Red Bull di Verstappen e la Toro Rosso di Kvyat, autori di una serie di sorpassi e controsorpassi nella prima parte di gara. A sei Gp dal termine, Rosberg ha ripreso il comando della classifica con 8 punti di vantaggio sul compagno di squadra Hamilton.

 

I commenti dei protagonisti

 

Rosberg: “É stato un grande weekend, prima la pole poi la vittoria. Ricciardo nel finale ha provato a prendermi, ma sono riuscito a vincere. Ho avuto problemi con i freni e col traffico e la vettura era al limite come succede spesso qua a Singapore. Al mondiale ora non penso, voglio godermi la vittoria”.

 

Ricciardo: “Siamo arrivati vicini al successo. Ci abbiamo provato giocandoci tutte le nostre carte e alla fine, siamo arrivati a mezzo secondo dal vincitore”.

 

Hamilton: “Non è decisamente un podio dolce, ma complimenti a Nico. Ho avuto problemi di surriscaldamento ai freni”.

 

Raikkonen: “Non so se rifarei la stessa strategia. Forse qualcosa poteva cambiare, mi sarei potuto fermare un giro prima, ma è troppo tardi. Hamilton ha fatto un errore alla curva , abbiamo lottato per qualche curva e sono riuscito a superarlo, ma non è cambiato molto. Dopo il pit stop mi ha nuovamente sorpassato”.

 

Vettel: “Io credo in questa Ferrari e in questa squadra, credo in un futuro al meglio per noi. Oggi è andata molto bene e ci vediamo in Malesia. É stata una bella corsa. Certo è stato meglio lo scorso anno, ma visto da dove sono partito è andata bene”.

 

Il weekend di Singapore.

 

In qualifica pole position per Rosberg che ottiene anche il record della pista. In seconda posizione la Red Bull di Ricciardo. Seguono Lewis Hamilton e M. Versrtappen in seconda fila.  Qualifiche da dimenticare per la Ferrari di Vettel che a causa di un problema ad una gomma, non  è riuscito a qualificarsi nella top ten, partendo di fatto, in ultima posizione. Limita i danni l’altra Ferrari di Raikkonen che riesce a piazzarsi in quinta posizione.

 

1 N. Rosberg 1’42″584 2 D. Ricciardo

 

3 L. Hamilton 4 M. Verstappen

 

5 K. Raikkonen 1’43″540 6 C. Sainz

 

7 D. Kvyat 8 N. Hulknberg

 

9 F. Alonso 10 S. Perez

 

11 V. Bottas 12 F. Massa

 

13 J. Button 14 E. Gutierrez

 

15 R. Grosjean 16 M. Ericsson

 

17 K. Magnussen 18 F. Nasr

 

19 J. Palmer 20 P. Wehrlein

 

21 E. Ocon 22 S. Vettel 1’49″116

 

In gara.

 

Incidente alla partenza per Hulknberg e Safety car in pista.

 

2° giro riprende la corsa con Rosberg al comando, seguito da Ricciardo, Hamilton, Raikkonen, Alonso, Kvyat, Sainz, e Verstappen nelle prime 10 posizioni. Vettel ancora nelle retrovie.

 

5° giro Rosberg in fuga. Vettel in rimonta. Il pilota Ferrari è in 15° posizione.

 

7° giro Vettel nella top ten.

 

8° giro Rosberg ha 3″4′ di vantaggio su Ricciardo e 6″5′ su Hamilton. Segue Raaikkonen a 11″.

 

16 giro pit stop per Rosberg.

 

17° giro pit stop per Raikkonen.

 

18° giro: 1 Rosberg, 2 Ricciardo, 3 Hamilton, 4 Raikkonen, 5 Perez, 6 Vettel, 7 Alonso, 8 Kvyat, 9 Verstappen, 10 Sainz.

 

20° giro bagarre in pista tra la Toro Rosso di Kvyat e la Red Bull di Verstappen. Il pilota della Toro Rosso sembra volere metteresi in luce contro la sua ex Red Bull…

 

25° giro pit stop per Vettel.

 

33° giro pit stop per Ricciardo.

 

34° giro Raikkonen supera Hamilton prima di rientrare ai box per la seconda sosta.

 

35° giro pit stop per Hamilton.

 

36° giro Vettel supera Kvyat e si porta in quinta posizione.

 

38° giro le Ferrari sono le più veloci in pista.

 

43° giro Raikkone in rimonta su Ricciardo. Vettel ai box.

 

46° giro pit stop per Hamilton.

 

49° giro Ricciardo in rimonta su Rosberg. Il Pilota Mercedes decide di non fermarsi per il cambio gomme per non perdere il comando della gara.

 

53° giro Ricciardo guadagna 2″7′ al giro su Rosberg. Il distacco è sotto i 10″.

 

55° giro Ricciardo a 6″6′ da Rosberg. Raikkonen prova a chiudere il distacco da Hamilton per il podio portandosi ad 1″7′.

 

59° giro Ricciardo si porta a 3″ da Rosberg. Due giri al termine…

 

61° giro Rosberg trionfa davanti a Ricciardo e Hamilton. Seguono 4 Raikkonen, 5 Vettel, 6 Verstappen, 7 Alonso, 8 Perez, 9 Kvyat, 10 Magnussen, 11 Gutierrez (+1 giro), 12 Massa (+1 giro), 13 Nasr (+1 giro), 14 Sainz (+ 1 giro), 15 Palmer (+ 1 giro).

 

La classifica.

 

1 Rosberg 273 punti, 2 Hamilton 265, 3 Ricciardo 179, 4 Vettel 153, 5 Raikkonen 148, 6 Verstappen 129, 7 Bottas 70, 8 Perez 66, 9 Hulknberg 46, 10 Massa 41, 11 Alonso 36, 12 Sainz 30, 13 Grosjean 28, 14 Kvyat 25, 15 Button 17, 16 Magnussen 7, 17 Vandoorne 1, 18 Wehrlein 1.

Prossimo appuntamento 2 ottobre GP della Malesia – Sepang.

 

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here