Reventino, ci siamo

COMUNICATO STAMPA

 

La Cronoscalata del Reventino accende i motori

 

Entra nel vivo la 16. edizione della cronoscalata calabrese, nona tappa del Campionato Italiano Velocità Montagna, organizzata dal Racing Team Lamezia con il patrocinio dell’AC Catanzaro. Domani, sabato 2 agosto, le due salite di prove. Domenica 3 le gare

 

Lamezia Terme (CZ), 1 agosto 2014. Le verifiche tecniche e sportive hanno fatto aprire il sipario sulla sedicesima Cronoscalata del Reventino. I controlli di rito alle vetture e ai documenti dei piloti fanno infatti da apripista alla competizione che rappresenta la nona tappa del Campionato Italiano Velocità Montagna (e nono round del Trofeo Italiano Velocità Montagna), unica competizione in salita nella massima serie motoristica Aci Csai prevista per il 2014 nel territorio calabrese. I piloti iscritti alla manifestazione hanno già colorato il Reventino posizionando le varie vetture all’interno del paddock sito in località Magolà con i meccanici al seguito.

Domani 2 agosto, alle 9,30, sarà semaforo verde per la prima delle due manche di ricognizione che serviranno ai driver per preparare le giuste strategie in vista delle due salite di domenica.

I migliori piloti dell’automobilismo in salita saranno impegnati sui 6 km del tecnico e guidato tracciato lametino che dalla località Magolà – dove è ubicata la partenza – conduce all’arrivo situato a Platania.

La macchina organizzativa, orchestrata dal Racing Team Lamezia (con il patrocinio dell’Automobile Club Catanzaro guidato da Eugenio Ripepe, e con il supporto del Presidente del Consiglio della Regione Calabria Francesco Talarico) ha completato ogni operazione atta a garantire la sicurezza dei piloti e dei tanti tifosi che accorreranno ai bordi del tracciato per inneggiare ai propri beniamini.

In lizza per il successo finale, anche in ottica campionato, ci sono “duellanti” Christian Merli – il trentino non è ancora riuscito a montare il nuovo motore sulla sua Osella PA 2000 Honda – e il fiorentino Simone Faggioli (a bordo di una M20 FC Zytek griffata Best Lap), che fanno a sportellate per il primato in Civm.

“ll nostro punto di forza è il tracciato misto-scorrevole – ha dichiarato – per il quale puntiamo molto sull’agilità della nostra Osella Pa 2000”.

Terzo incomodo, spera di dar fastidio e conquistare una posizione di vertice, il cosentino Domenico Scola Jr., al volante di una Osella Pa 2000 Honda (Jonia corse). “L’auto ultimamente ha risposto bene – ha dichiarato il giovane Scola – ma spero di migliorare ulteriormente le mie prestazioni. Questa gara è particolarmente affascinante e spero di portare a casa un risultato positivo”.

Tra i piloti provenienti dalla Calabria daranno l’assalto al podio i catanzaresi Sandro ed Emanuele Greco (al rientro su Osella PA 2000), il castrovillarese Rosario Iaquinta con l’Osella PA 21/S EVO (Vesuvio), i reggini Antonino Iaria sulla Osella PA 20 BMW e Carmelo Scaramozzino a bordo di Lola Dome Honda. “Siamo finalmente riusciti – ha detto il castrovillarese Iaquinta – a rendere performante la vettura, e spero di portare a casa punti in vista del campionato”.

Tra i protagonisti annunciati, da ricordare anche il ragusano di Comiso Giovanni Cassibba sulla CLW Wolf con motore Mugen da 3000 cc., il sassarese Omar Magliona (Osella Pa 21 S EVO Cst Sport).

Oltre alle vetture sport, la Cronoscalata del Reventino sarà teatro anche del Trofeo Asso Minicar. Tra i protagonisti più attesi i locali Angelo Mercuri e Antonio Ferragina, i pugliesi Giovanni Giannoccaro e Vincenzo Pezzolla.

Sabato 2 agosto dalle 9.30, i piloti che avranno superato le verifiche cominceranno a prendere confidenza nelle prove ufficiali. Domenica 3 agosto dalle 9.30, semaforo verde per la 16. Cronoscalata del Reventino, a cui seguirà la premiazione nel centro di Platania in zona parco chiuso.

 

L’Ufficio Stampa

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here