Reggio Calabria: tendopoli per immigrati

E’ partito stamane l’intervento della Provincia per l’allestimento della tendopoli di San Ferdinando dove alloggiano i migranti impegnati nella raccolta degli agrumi. L’impegno dell’Amministrazione guidata da Giuseppe Raffa, in questa fase, riguarda la sistemazione del sottofondo del sito di diecimila metri quadri dove saranno montate le oltre settanta tende per ospitare gli immigrati impegnati come braccianti nella Piana di Gioia Tauro.

immigrati-arance-300x225 Reggio Calabria: tendopoli per immigrati

L’intervento, cosi’ come concordato con la Prefettura, e’ stato avviato con 48 ore d’anticipo. All’allestimento della tendopoli, che sorgera’ su un sito di proprieta’ dell’Asi, partecipano altri enti in esecuzione di un piano varato dalla Prefettura di Reggio. Ieri, dopo gli ultimi accertamenti logistici, l’Amministrazione provinciale ha disposto l’avvio dell’intervento umanitario, in sintonia con il programma politico del presidente Giuseppe Raffa.

”Il disagio sociale degli immigrati, i quali svolgono lavori nei settori dove c’e’ carenza di manodopera locale, non puo’ essere ignorato da quanti governano il territorio. Per motivi di civilta’, umanita’ e, soprattutto, di sicurezza sia sanitaria che di ordine pubblico- ha commentato Raffa – non possiamo rimanere distaccati da certi fenomeni sociali solo perche’ le norme non stabiliscono apposite competenze di questo e quell’ente pubblico. Gli effetti deleteri prodotti l’attuale crisi mondiale influiscono moltissimo sulla condizione umana alle prese con poverta’ crescenti, nuove diseguaglianze, diritti umani calpestati, aumento delle violenze singole e di gruppo. Di fronte al disagio sociale e al senso di solitudine del cittadino globale, la politica e l’amministrazione hanno l’obbligo di operare per il bene comune”.

Fonte: Adnkronos

Dm Web di De Marco Fabrizio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here