Pedrosa…chi si rivede

PEDROSA IN MOTOGP VINCE IL GP DEL MUGELLO ROSSI SECONDO

— di Massimiliano Aquino

Emozioni e colpi di scena nel Gp del Mugello. Il Gp di San Marino infatti, ha visto trionfare l’ottavo vincitore diverso nella stagione di MotoGp. Nel Gp di casa Valentino Rossi dopo aver dominato la gara, si è arreso negli ultimi giri alla rimonta della Honda di Dani Pedrosa. Lo Spagnolo della Honda, dopo aver superato Marquez e Lorenzo, con una serie di giri veloci si è portato sotto gli scarichi della Yamaha di Rossi che invano ha tentato di riprendersi la prima posizione. Una rimonta spettacolare agevolata dalla strategia perfetta sulla scelta delle gomme. Nonostante il secondo posto nel Gp di casa, sorride Rossi al traguardo per i 7 punti guadagnati sul leader della classifica Marquez, giunto in quarta posizone a 9” dal compagno di squadra vincitore del Gp. In terza posizione la Yamaha di Lorenzo, a podio dopo aver duellato con Marquez. In difficoltà le Ducati di Dovizioso e Pirro che hanno chiuso in sesta e settima posizione dietro la Suzuki di Vinales. A 5 gare dal termine e con 125 punti ancora a disposizione, il distacco di Rossi da Marquez è sceso a 43 punti. Il popolo giallo continua a sognare.

 

I commenti dei protagonisti.

 

Pedrosa: “Sono contento. È stato un periodo difficile, in tutto il weekend il feeling è stato buono. Ho cercato di fare la mia gara. Per fortuna il mio passo è stato molto regolare, sfruttando i punti forti che avevo in pista”.

 

Rossi: “Ho dato il massimo per stare davanti a Lorenzo e Marquez. Ero contento di puntare alla vittoria, ma poi è arrivato Pedrosa che è stato il più veloce. Grazie a tutti i tifosi che stavano qua”.

 

Lorenzo: “I due davanti sono stati più veloci di me e non ho avuto alcun problema. Sono molto felice per Dani che meritava di tornare alla vittoria”.

 

Il weekend di San Marino.

 

 

In qualifica pole position per la Yamaha di Lorenzo che nell’ultimo giro fa segnare il miglior tempo. In seconda posizione l’idolo di casa Valentino Rossi che precede la Suzuki di Vinales. In seconda fila la Honda di Marquez. Michele Pirro sostituisce in Ducati l’infortunato Iannone.

 

1 J. Lorenzo 1’31”868 2 V. Rossi 1’32”216 3 M. Vinales

 

4 M. Marquez 5 M. Pirro 6 A. Dovizioso

 

7 C. Crutclow 8 D. Pedrosa 9 A. Espargaro

 

10 P. Espargaro 11 H. Barbera 12 A. Bautista

 

13 Bradl 14 Lowes 15 Petrucci

 

16 Laverty 17 Miller 18 Redding

 

19 Rabat 20 Hernandez 21 Fores

 

In gara.

 

Partenza sprint per le due Yamaha che mantengono le posizioni. Vinales davanti a Marquez e Dovizioso.

 

2º giro Rossi mette le ruote davanti a Lorenzo. Popolo giallo in festa sulle tribune.

 

3º  giro Rossi in fuga. Marquez dopo aver superato Dovizioso è in bagarre con Vinales per la terza posizione.

 

4º  giro Vinales viene superato prima da Marquez, poi da Dovizioso.

 

5º  giro Rossi miglior tempo. Lorenzo a 1” di distacco.

 

7º giro Marquez guadagna su Lorenzo. Il distacco è di 0.440 decimi. In rimonta Pedrosa, unico pilota a girare con la gomma morbida.

 

9 º giro: 1 Rossi, 2 Lorenzo, 3 Marquez, 4 Pedrosa, 5 Dovizioso, 6 Vinales, 7 Crutchlow, 8 Pirro, 9 P. Espargaro, 10 A. Espargaro.

 

10º  giro Vinales supera Dovizioso.

 

12º  giro miglio tempo per Pedrosa.

 

13º  Pedrosa supera Marquez e si lancia all’inseguimento di Lorenzo.

 

16º  giro Pedrosa supera Lorenzo. Rossi è a 2” di distacco.

 

21º  giro Pedrosa attacca Rossi e vola al comando della gara.

 

23º  giro Pedrosa in fuga.

 

25º  giro Rossi si porta a 0.970 da Pedrosa a 3 giri dal termine.

 

28º  giro Pedrosa vince il Gp del Mugello davanti alle Yamaha di Rossi e Lorenzo. Seguono 4 Marquez, 5 Vinales, 6 Dovizioso, 7 Pirro, 8 Crutchlow, 9 P. Espargaro, 10 Bautista, 11 Petrucci, 12 Bradl, 13 Barbera, 14 Laverty, 15 Redding, 16  Hernandez, 17 Rabat. Out A. Espargaro, Fores, Laverty.

 

La classifica.

 

1 M. Marquez 223 punti, 2 V. Rossi 180, 3 Lorenzo 162, 4 D. Pedrosa 145, 5 M. Vinales 136, 6 A. Dovizioso 99, 7 A. Iannone 96, 8 C. Crutchlow 93, 9 P. Espargaro 89, 10 H. Barbera 81, 11 E. Laverty 69, 12 A. Espargaro 60, 13 S. Redding 55, 14 D. Petrucci 50, 15 A. Bautista 47, 16 S. Bradl 43, 17 J. Miller 42, 18 B. Smith 42, 19 E. Pirro 32, 20 E. Rabat 27, 21 L. Baz 24, 22 Y. Hernandez 13, 23 A. Lowes 3.

 

Prossimo appuntamento 25 settembre Gp di Aragon – Spagna.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here