Motogp, la vendetta di Rossi sugli spagnoli

ROSSI TRIONFO NEL GP DI SPAGNA DAVANTI A LORENZO E MARQUEZ

IL DOTTORE DOMINA IL WEEK END DI JEREZ

 

Popolo giallo in festa dopo la strepitosa vittoria di Valentino Rossi nel Gp di Spagna. Con una gara spettacolare il pilota di Tavullia ha dominato il Gp di Spagna davanti ai suoi rivali J. Lorenzo e M. Marquez, dimostrando di poter essere ancora il numero uno della MotoGp. La bacheca del dottore si arricchisce della vittoria numero 113 in carriera che lo rilancia nella rincorsa al titolo mondiale. Rossi alla partenza ha subito preso il largo, lasciando i suoi avversari a giocarsi i gradini più bassi del podio. Dopo la pole position di sabato, la Yamaha numero 46 si è confermata in gara vincendo davanti all’altra Yamaha di J. Lorenzo, e alla Honda di M. Marquez giunto al terzo posto ad oltre 8” di ritardo. Una vittoria che arriva in casa dei suoi rivali che sul podio hanno evitato di incrociare lo sguardo del vincitore. Il dottore c’è e probabilmente ci sarà per l’intera stagione, contendendo giri veloci, pole position, vittorie, e soprattutto il titolo mondiale ai suoi avversari. Il week end perfetto di Rossi è iniziato nella prove ufficiali di sabato con la pole position soffiata al suo compagno di squadra.

In qualifica pole di Valentino Rossi in 1’38”736, 2º J. Lorenzo, 3º M. Marquez.

In seconda fila 4º A. Dovizioso, 5º M. Vinales, 6º A. Espargaro;

In terza fila  7º D. Pedrosa, 8º P. Espargaro, 9º H. Barbera;

In quarta fila 10º C. Crutchlow, 11º A. Iannone, 12º L. Baz,

In quinta fila 13º A. Bautista, 14º B. Smith, 15º E. Laverty;

In sesta fila 16º Y. Hernandez, 17º S. Redding, 18º S. Bradl;

In settima fila 19º J. Miller, 20º M. Pirro, 21º E. Rabat.

Al via Rossi e Lorenzo mantengono le posizioni mentre Pedrosa supera il compagno di squadra Marquez che non tarda a restituire il sorpasso;

2º Giro Lorenzo prova ad attaccare ma Rossi lo ripassa e inizia ad andare in fuga. Nel secondo giro si crea il gruppetto Rossi, Lorenzo, Marquez, Pedrosa;

3º Giro Rossi inizia ad accumulare decimi su Lorenzo che ora deve difendersi da Marquez;

4º Giro Rossi conduce la gara staccando Lorenzo. Gara anonima sino a questo momento delle Ducati con Dovizioso 6º e Iannone al 14º posto;

6º Giro il vantaggio di Rossi è di oltre 1” su Lorenzo;

7º Giro Marquez inizia a farsi minaccioso alle spalle di Lorenzo;

9º Giro il vantaggio di Rossi su Lorenzo è salito ad oltre 2”;

10º Giro Mrquez va lungo in frenata e consente a Lorenzo di accumulare vantaggio;

11º Giro ritiro per la Ducati di Dovizioso (problemi alla pompa dell’acqua)

12º Giro Rossi porta sui 3” il vantaggio su Lorenzo che precede Marquez, Pedrosa,  A. Espargaro, M. Vinales, e P. Espargaro;

14º Giro Lorenzo prova a dimezzare lo svantaggio su Rossi riportandosi a 2”7;

16º Giro Rossi continua a spingere la sua Yamaha e riporta a 3” il vantaggio su Lorenzo che sembra non riuscire più a tenere il passo;

17º Giro con Rossi al comando seguito da Lorenzo, Marquez, Pedrosa, A. Espargaro, Vinales, P. Espargaro, Laverty, Iannone, Barbera;

19º Giro Lorenzo torna a spingere e guadagna mezzo secondo su Rossi;

20º Giro Rossi risponde ai tempi di Lorenzo e guadagna decimi sullo Spagnolo;

22º Giro Iannone supera P. Espargaro e prende la settima posizione;

23º Giro Rossi porta a 3”4 il vantaggio su Lorenzo;

24º Giro Lorenzo ha un ritardo di 4” dalla Yamaha numero 46;

25º Giro Rossi sembra aver in tasca la vittoria ma non rinuncia a spingere e porta il suo vantaggio su Lorenzo a 4”4;

28º Giro Rossi trionfa nel Gp di Spagna davanti a Lorenzo e Marquez!

Giù dal podio 4º Pedrosa, 5º A. Espargaro, 6º Vinales, 7º Iannone; 8º P. Espargaro, 9º Laverty, 10º Barbera, 11º Crutchlow, 12º Smith, 13º Baz, 14º Bradl, 15º Hernandez, 16º Pirro, 17º Miller, 18º Rabat, 19º Redding.

Nel dopo gara Rossi non trattiene l’entusiasmo: “È stato un week end perfetto, abbiamo iniziato ad andare veloce già da venerdì mattina e la gara in moto è stata fantastica. Ringrazio il team, io mi sono sentito perfettamente a mio agio fin dalla partenza. È una vittoria che da gusto me lo sentivo che sarei andato bene a Jerez. Una vittoria speciale”.

Lorenzo: “Il mio passo non è stato veloce fin dall’inizio, verso metà gara mantenevo la distanza, poi la ruota slittava. Senza questo problema avrei potuto vincere”.

Marquez: “Non avevo feeling con la moto, quando ho visto che slittavo ho deciso di accontentarmi dei 16 punti per la classifica mondiale”.

La classifica: M. Marquez 82 punti, J. Lorenzo 65, V. Rossi 59, D. Pedrosa 40, P- Espargaro 36, M. Vinales 33, H. Barbera 31.

Prossimo appuntamento Gp di Francia (Le Mans) 08/05/2016.

 

Massimiliano Aquino

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here