Motogp Austria, Ducati nella storia

motogp-300x259 Motogp Austria, Ducati nella storiaSTORICA VITTORIA DUCATI IN MOTOGP NEL GP DI AUSTRIA

IANNONE TRIONFA DAVANTI A DOVIZIOSO E LORENZO

di Massimiliano Aquino

Dopo la pausa estiva di quattro settimane, la MotoGp ha riacceso i motori con il Gp d’Austria, dodicesima gara stagionale. Sul circuito di Spielberg, la Ducati Desmosedici di Anrea Iannone, ha trionfato davanti al compagno di squadra – in seguito ad un acceso duello in pista – Andrea Dovizioso e alla Yamaha di Jorge Lorenzo. Successo Ducati maturato al termine di una gara spettacolare condotta in pista dai due piloti Italiani. Una vittoria che giunge dopo sei anni di digiuno, ovvero, dall’ultima vittoria Ducati di Casey Stoner nel Gp di Australia il 17 ottobre 2010. Sul tracciato Austriaco i piloti in rosso, sono stati protagonisti assoluti del Gp, mettendo in riga, sia la Yamaha di Rossi e Lorenzo, sia le Honda di Marquez e Pedrosa, a dimostrazione del duro lavoro svolto dai tecnici Ducati durante la pausa estiva. Sul Gradino più basso del podio, il campione del mondo Lorenzo, dalla prossima stagione in Ducati con Dovizioso, mentre Iannone, prenderà il posto di Vinales in Suzuki, quest’ultimo, prossimo pilota Yamaha. La pausa estiva ha restituito fiducia a Valentino Rossi che sino all’ultimo giro, ha lottato per il gradino più basso del podio. Un risultato che il dottore avrebbe sicuramente meritato per quanto dimostrato sia in qualifica che in gara. Gara anonima delle Honda con Marquez e Pedrosa giunti dietro le imprendibili Ducati e le Yamaha di Rossi e Lorenzo. In chiave mondiale, il leader della classifica Marquez resta saldamente al comando con 181 punti, e con 43 lunghezze di vantaggio su Lorenzo.

I commenti dei protagonisti.

Iannone: “È incredibile, è difficile spiegare questa emozione. È la mia prima vittoria in MotoGp con la Ducati. Ho lavorato 4 anni con questo gruppo incredibile che mi ha sempre sostenuto”.

Dovizioso: “Sono deluso per la scelta delle gomme. Abbiamo lavorato molto bene, la moto era perfetta e migliore in frenata rispetto a quella di Iannone. Non avevo lo stesso grip alla destra, soprattutto alla fine della gara”.

Lorenzo: “All’inizio pensavo che Iannone non fosse così veloce, ma poi è andato sempre meglio anche con la gomma soft nel posteriore e sono rimasto sorpreso”.

Rossi: “Salire sul podio sarebbe stato bello, soprattutto su questa pista dove sapevamo che avremmo sofferto un po’. La gara è stata bella, sono arrivato vicino a Lorenzo ma non abbastanza, non sono riuscito ad attaccarlo. Eravamo entrambi in difficoltà in frenata e in accelerazione, ma lui è sttao più bravo. Mi prendo questi 13 punti e mi preparo per Brno”.

Il weekend di Spielberg.

In qualifica pole position per la Ducati di Andrea Iannone davanti a Valentino Rossi, e al suo compagno di squadra Andrea Dovizioso. In seconda fila Jorge Lorenzo e Marc Marquez.

1 A. Iannone 1’23”142 2 V. Rossi 1’23”289 3 A. Dovizioso

4 J. Lorenzo 5 M. Marquez 6 M. Vinales

7 C. Crutchlow 8 S. Redding 9 A. Espargaro

10 H. Barbera 11 E. Laverty 12 D. Pedrosa

13 D. Petrucci 14 B. Smith 15 P. Espargaro

16 Y. Hernandez 17 M. Pirro 18 T. Rabat

19 A. Bautista 20 J. Miller 21 S. Bradl

21 L. Baz

In gara.

1° giro Ducati in testa seguite da Rossi e Lorenzo.

4° giro Lorenzo supera Rossi e si mette all’inseguimento delle Ducati.

5° giro Rossi va lungo e Marquez ne approfitta per prendere la quarta posizione.

7° giro le Yamaha di Lorenzo e Rossi le più veloci in pista.

8° giro: 1 Iannone, 2 Dovizioso, 3 Lorenzo, 4 Rossi, 5 Marquez, 6 Vinales, 7 A. Espargaro, 8 Pedrosa, 9 Smith, 10 Petrucci, nelle prime dieci posizioni.

14° giro Dovizioso supera Iannone e tenta la fuga.

16° giro le due Ducati in lotta per la vittoria, le due Yamaha in bagarre per il gradino più basso del podio.

22° giro Iannone nuovamente in testa dopo il sorpasso su Dovizioso!

28° giro Iannone porta al succeso la Ducati davanti al compagno di squadra Dovizioso, e alla Yamaha di Lorenzo. Seguono 4 Rossi, 5 Marquez, 6 Vinales, 7 Pedrosa, 8 Redding, 9 Smith, 10 P. Espargaro, 11 Petrucci, 12 Pirro, 13 Baz, 14 Rabat, 15 Crutchlow, 16 Bautista, 17 Hernandez, 18 Laverty, 19 Bradl (+ 1 giro). Out A. Espargaro. Squalificato con bandiera nera Barbera per disattenzione di drive-through.

La classifica.

1 M. Marquez 181 punti, 2 J. Lorenzo 138, 3 V. Rossi 124, 4 D. Pedrosa 105, 5 M. Vinales 93, 6 A. Iannone 88, 7 A. Dovizioso 79, 8 P. Espargaro 78, 9 H. Barbera 65, 10 S. Redding 53, 11 E. Laverty 53, 12 A. Espargaro 51, 13 J. Miller 42, 14 B. Smith 42, 15 C. Crutchlow 41, 16 S. Bradl 37, 17 A. Bautista 35, 18 D. Petrucci 29, 19 M. Pirro 23, 20 E. Rabat 20, 21 L. Baz 11, 22 Y. Hernandez 3.

Prossimo Gp 21 Agosto Gp della Repubblica Ceca – Brno.

 

Dm Web di De Marco Fabrizio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here