Milan, fuori Montella dentro Gattuso, cuore di Calabria

Massimiliano Aquino — La Calabria salverà il Milan? Se ne parlerà anche in “Ogni calcio lunedì” stasera su www.radio-boris.webnode.it

Vincenzo Montella non è più l’allenatore del Milan. La notizia – che circolava da tempo tra gli ambienti rossoneri – è giunta nella giornata di lunedì 27 novembre con un  comunicato via Twitter: “AC MIlan comunica l’esonero di Vincenzo Montella dall’incarico di allenatore della Prima Squadra.  La conduzione tecnica è affidata a Gennaro Gattuso, che lascia il suo incarico di allenatore della Primavera, e al quale rivolgiamo i più calorosi auguri di buon lavoro”.

Con un post su instagram, la replica dell’ex tecnico: “Lasciare il Milan fa molto male, ho cercato e provato a dare tutto me stesso per questa società ma accetto la decisione presa. Voglio ringraziare i giocatori e voi tifosi per i momenti belli che abbiamo passato insieme sperando che il Milan arrivi là in alto dove gli compete. Io evidentemente ho fallito ma continuerò a tifare per questi colori”.

L’esonero di Montella, arriva in seguito all’ennesimo risultato deludente maturato davanti al pubblico di San Siro. La partita contro il Torino terminata con il risultato di parità senza reti all’attivo, ha determinato la scelta della società che ha optato per il cambio della guida tecnica. Nella scorsa stagione, Vincenzo Montella era riuscito a conquistare a Doha la Supercoppa Italiana contro la Juventus, e a riportare il Milan in Europa grazie al 6º posto in classifica ottenuto con 18 vittorie, 9 pareggi, 11 sconfitte.

Il raggiungimento della competizione Europea, doveva essere il trampolino di lancio della nuova gestione rossonera, ma i risultati negativi ottenuti in questa prima parte di stagione, hanno ridimensionato le ambizioni del Milan.

montella-gattuso-300x182 Milan, fuori Montella dentro Gattuso, cuore di Calabria

In Europa League la squadra rossonera ha già ottenuto la qualificazione ai sedicesimi, con 3 vittorie e 2 pareggi. In campionato, la situazione di classifica è tutt’altro che positiva. Dopo quattordici giornate disputate, la squadra rossonera è al 7º posto in classifica a quota 20 punti, vale a dire, a 11 lunghezze dal 4º posto occupato attualmente dalla Roma del tecnico Di Francesco, che potrebbe aumentare il vantaggio sulle rivali, con una vittoria nel match di recupero contro la Sampdoria.

Il tabellino delle reti segnate è fermo a quota 19, mentre sono 18 quelle subite. Negli scontri diretti contro le big del campionato, il Milan non è riuscito ad ottenere punti. Un bilancio al di sotto delle aspettative di inizio stagione.

La qualificazione ai gironi di Champions League, potrebbe essere raggiunta con la vittoria finale nella competizione dell’Europa League. Un obiettivo che la società affida al tecnico Gennaro Gattuso, da sempre, beniamo dei tifosi rossoneri.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here