Intervento dell’assessore Grispo su gemellaggio

La città di Bisignano guarda concretamente all’est europeo con i recenti gemellaggi siglati con le città di Aninoasa (Romania) e Zalenieki (Lettonia). Un accordo fortemente voluto da questa amministrazione e siglato nell’aula magna dell’Itis “Enzo Siciliano”, e che porterà a nuove collaborazioni. Probabilmente una designazione bisignanese visiterà le due cittadine, e tutto ciò porterà altri vantaggi, oltre che sul piano socio-culturale, anche su quello economico, con gli industriali bisignanesi che potranno affacciarsi in un mercato spesso sottovalutato.
L’assessore alle politiche sociali, Damiano Grispo è certamente orgoglioso per quanto fatto finora.<<Gli scambi socio-culturali, con paesi come Aninoasa e Zalenieki, permetteranno a tutti noi di costruire fin da subito un ponte di relazioni e collaborazioni sinergiche, che gioveranno a far crescere anche opportunità economiche e sociali, e penso ad esempio ad offerte di turismo culturale o viaggi di studio per le scuole o comunque per la formazione nel senso più ampio o per tante altre attività di tipo istituzionale e/o economiche. La costruzione faticosa di relazioni istituzionali locali, nazionali ed internazionali e partenariato strategico con agenzie di sviluppo, discussi in consessi democratici e partecipativi, fanno sì che le strategie emergenti e condivise potrebbero produrre significative possibilità di crescita culturale ed economica per tutti gli attori di progetti di marketing avanzato. Sfide complesse che richiedono una classe dirigente all’altezza di obiettivi difficili, ma che aprono però opportunità concrete; il facile o il banale o ancora peggio coltivare il proprio orticello sono atteggiamenti che non giovano più a nessuno di noi.

 I gemellaggi producono conoscenza, che è il sale della democrazia, ed è attraverso la democrazia partecipativa che si struttura il vero progresso, fatto di iniziative che coinvolgono intere comunità, istituzioni comunale e sovra comunali. I gemellaggi producono conoscenza, che è il sale della democrazia, ed è attraverso la democrazia partecipativa che si struttura il vero progresso, fatto di iniziative che coinvolgono intere comunità, istituzioni comunale e sovra comunali>>. L’intervento dell’assessore si chiude con un altro punto di forza, l’associazione dei “Comuni Virtuosi”:<< Il Comune di Bisignano è orgoglioso di far parte di un associazione di eccellenza come è quella dei “Comuni Virtuosi”, di cui mi onoro di essere un rappresentante. Questo gruppo di Comuni, che continua a crescere e che ormai è formato da ben ventisette , presto realizzerà progetti di sistema, quali portali web per il turismo, gestione integrata dell’ambiente, politiche integrate per la gestione degli immigrati e tante altre attività partecipative che verranno di volta in volta discusse con i cittadini dei comuni interessati>>

Massimo Maneggio

2 Commenti

  1. L’orgoglio gran bella rogna esimio assessore. Si rischia di prendere lucciole per lampioni ( o come si dice dalle sue parti ….).
    “Un accordo fortemente voluto da questa amministrazione e siglato nell’aula magna dell’Itis “Enzo Siciliano”, e che porterà a nuove collaborazioni.”? E cosa significa o implica che l’Itis è la succursale del municipio? Ci sarebbe da interrogarsi seriamente sul ruolo “politico partitico” della scuola in questa allegra congiuntura gelminiana. Ed ovviamente sull’economia di tagli da una parte e di probabile sperpero dall’alltra.

  2. Dal Corriere della sera. It leggo:
    Romania, cade governo di centrodestra
    Il Parlamento approva la mozione di sfiducia proposta dall’opposizione e appoggiata dai socialdemocratici

    Emil Boc (Afp)MILANO – Il governo romeno di centrodestra guidato dal liberaldemocratico Emil Boc è caduto. Il Parlamento ha approvato la mozione di sfiducia proposta dall’opposizione e appoggiata dai socialdemocratici del Psd, ex alleati del governo usciti dalla coalizione il 1° ottobre. …e continua

    Cribbio, l’orgoglio del compagno Dr. Grispo che potenza! E se si fosse fatto un gemellaggio, come ad Acri, con gli Stati Uniti d’America? Cadeva Obama? Non fatemici pensare. Anzi. Quasi quasi io insisterei, chissà che qualche altro paesello della Romania, degli Usa, d’Italia chieda e ottenga un gemellaggio con Bisignano… Voglia il vostro Iddio!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here