GP D’AUSTRALIA. VINCE ROSBERG DAVANTI AD HAMILTON E VETTEL

NELLA PRIMA PROVA DEL MONDIALE DI F1 LA MERCEDES BEFFA LA FERRARI

Trionfo Mercedes nel primo GP stagionale di F1. È stata infatti la vettura numero 6 di Nico Rosberg  ad aggiudicarsi il primo GP stagionale disputato in Australia davanti al compagno di squadra Lewis Hamilton e alla Ferrari di Sebastian Vettel che a lungo aveva accarezzato il sogno della prima vittoria stagionale. Il mondiale di F1 si apre così come si era concluso, con una vittoria Mercedes al termine dei 58 giri di gara.Eppure il primo GP stagionale era partito subito a favore della Ferrari di Vettel e Raikkonen (quest’ultimo poi ritirato per problemi al motore al 23º giro) che al via con una grande partenza, avevano superato entrambe le Mercedes che partivano dalla prima fila. Tutti i piloti sono usciti indenni dalla prima curva e al termine del primo giro la classifica delle prime posizioni vedeva le Ferrari di Vettel e Raikkonen rispettivamente al primo e al secondo posto, seguite da Rosberg, Verstappen, Massa, Hamilton,Saintz, Hulkenberg, Ricciardo, e Alonso nelle prime dieci posizioni.Dopo essersi posizionate al primo e al secondo posto, le Ferrari di Vettel e Raikkonen avevano accumulato giro dopo giro secondi preziosi, con Vettel che aveva portato il suo vantaggio a 10 secondinei confronti della Mercedes di Rosberg nei primi dieci giri. Tra il 13º e il 17º giro primo pit stop per le Mercedes e per le Ferrari. Dopo la prima sosta ai box le Ferrari restano nuovamente davanti alle Mercedes. La svolta al 18º con l’incidente di Fernando Alonso su McLaren che nel tentativo di superare la Haas di Gutierrez, impatta la sua ruota anteriore destra con la posteriore sinistra della Haas. Vettura distrutta e gara sospesa per i tanti detriti in pista. Fortunatamente illeso lo Spagnolo della McLaren. È durante questi attimi concitati che la Mercedes attua la strategia vincente montando le gomme medie sulla monoposto di Rosberg. Si torna in pista dopo qualche minuto di bandiera rossa dietro la Safety car che rientra ai box al 20º giro. Al 23º rientra ai box la Ferrari di Raikkonen con un principio d’incendio sulla vettura. Problemi al motore e ritiro per il Finlandese. Al 31º giro pit stop per Hamilton che monta le gomme medie. Al 36º giro lo segue Vettel che al contrario monta gomme soft. Strategia che si rivelerà sbagliata come ammesso dallo stesso Vettel e dal team Manager Maurizio Arrivabene. Negli ultimi giri Vettel prova l’attacco nei confronti di Hamilton secondo ma l’Inglese resiste e congela le posizioni. La gara si conclude con la vittoria di Rosberg davanti al suo compagno di squadra L. Hamilton e alla Ferrari di S. Vettel. Questi i piloti a punti al termine del primo GP stagionale: N. Rosberg, L. Hamilton, S. Vettel, D. Ricciardo, F. Massa, R. Grosjean (ottimo esordio per la debuttante Haas), N. Hulkenberg, V. Bottas, C. Saintz, M. Verstappen.Il primo GP stagionale ha nuovamente messo in evidenza il predominio Mercedes che montando le gomme medie (tra le mescole più difficili da gestire) ha beffato le Ferrari di Vettelche aveva montato le gomme soft per una strategia di gara più aggressiva. Resta il rimpianto per non aver raggiunto un risultato migliore ma il primo GP della stagione ha lasciato in casa Ferrari diversi segnali positivi. Nella prima parte di gara entrambe le monoposto erano riuscite a restare davanti alle Mercedes senza mai subirne il ritorno. Nel finale di gara la Ferrari di Vettel a vettura scarica è risultata essere competitiva come nella prima parte, nonostante il consumo delle gomme soft di Vettel fosse maggiore rispetto alle medie montate dalle due Mercedes. La stagione è ancora lunga ma i presupposti per un mondiale da protagonista si sono visti già durante il primo GP. La Ferrari mai come quest’anno ha dimostrato di poter competere alla pari con lo strapotere Mercedes. Probabilmente senza quel guasto al cambio, un altro risultato positivo sarebbe arrivato dallo stesso Raikkonen che insieme a Vettel aveva tenuto testa ad entrambe le Mercedes. A fine gara non poteva che essere deluso Vettel: “Ci ho provato, la partenza era stata perfetta, tutto stava andando come volevo, ma poi con la bandiera rossa è andato tutto storto”. Particolarmente soddisfatto invece Nico Rosberg:“È stato grandioso battere la Ferrari. È presto per parlare di mondiale, il campionato è lungo ma è stato un buon inizio. Grazie al team”. Felice per il secondo posto anche il campione del mondo Lewis Hamilton: “È stata una grande gara. Abbiamo dovuto recuperare, è stato complicato ma abbiamo portato a casa il massimo risultato”. Riguardando l’impatto del suo incidente con Gutierrez, Fernando Alonso ha ringraziato la FIA per gli aggiornamenti apportati in termini di sicurezza: “È stato un impatto forte, è difficile dire chi ha sbagliato, forse ho frenato tardi. La cosa più importante è che stiamo bene. Ho avuto paura. Sono qui grazie alla McLaren e alle regole della FIA”.In questo primo weekand stagionale hanno fatto discutere le nuove qualifiche a tempo che si sono dimostrate un vero fallimento in quanto si è giunti all’assegnazione della pole position con i piloti della Q3 fermi ai box, quando al termine dell’ultima sessione di prove mancavano ancora 4 minuti al termine.Un sistema di qualificazione aspramente criticato da piloti e team, nonché da B. Ecclestone patron del circus e dei diritti televisivi della F1. Risulta strano però che lo stesso Ecclestone si sia schierato dalla parte dei team quando è noto a tutti che fu proprio lui a voler rivoluzionare la F1 per dare ai tifosi maggiore spettacolo. Dal prossimo GP si tornerà alle qualifiche tradizionali. Tre manche da 15 minuti ciascuna. Alla Q3 accederanno i primi 10 qualificati nella Q2. Appuntamento al 3 Aprile con il GP del Bahrain con la Ferrari che cercherà un immediato riscatto dopo la prima gara persa per una strategia sbagliata.

Massimo Aquino

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here