Crotone-Napoli 1-2: la prima di A allo stadio “Ezio Scida”

Da Crotone: Massimiliano Aquino

Esordio casalingo per i Pitagorici nella nona giornata di campionato. Per la prima volta in stagione, il Crotone gioca davanti al proprio pubblico la sfida contro il Napoli, dopo le partite casalinghe disputate in trasferta a Pescara contro Genoa, Palermo, e Atalanta, a causa dei lavori di riqualificazione dell’impianto. Il fortino dei rossoblu apre i cancelli in occasione del derby del sud. Una sfida che i Calabresi affrontano finalmente con il dodicesimo uomo in campo, ovvero, i supporters rossoblu, gli stessi che nella scorsa stagione hanno trascinato i Pitagorici verso la prima storica promozione in Serie A. Le statistiche infatti, dicono che nello scorso campionato di Serie B, i rossoblu dell’ex allenatore Ivan Juric, in 21 partite disputate tra le mura amiche, hanno conquistato 50 punti su 63 a disposizione. I tifosi del Crotone, sono pronti a riscrivere un’altra pagina di storia calcistica insieme ai loro beniamini.

Crotone-Napoli-14-300x300 Crotone-Napoli 1-2: la prima di A allo stadio "Ezio Scida"

Primo tempo – Napoli in avanti al 5′ di gioco con Hysaj che dalla fascia destra, serve un traversone in area per Allan che ben piazzato mette sul piede di Hamsik un rigore in movimento, ma lo Slovacco batte fuori dallo specchio. I Pitagorici ci provano soprattutto con le azioni di ripartenza, e al 7′ si portano al tiro con Tonev che dal limite dell’area, lascia partire un tiro ribattuto da Hamsik. Napoli nuovamente in avanti al 12′ con Allan che in area serve l’assist a Callejon ma il portiere rossoblu anticipa l’uscita e si salva in angolo. Al 17′ di gioco il Crotone si salva nuovamente in angolo dopo la conclusione ravvicinata di Gabbiadini. Un’errore difensivo della retroguardia rossoblu, consente al Napoli al 17′ di gioco, di portarsi in vantaggio con Callejon che di destro batte a rete l’assist vincente di Mertens. I Calabresi accusano il colpo, e il Napoli ne approfitta per cercare il gol del raddoppio. Al 20′ Allan innesca nuovamente l’autore del gol, ma l’estremo difensore del Crotone legge bene l’azione e anticipa l’attaccante. Alla mezz’ora di gioco contropiede dei Calabresi con Crisetig che anticipa Allan e serve l’assist a Palladino, ma la conclusione dell’attacante si infrange tra i guantoni del portiere Reina. Al 31′ il Napoli resta in 10 per l’espulsione di Gabbiadini in seguito al fallo di reazione su un’entrata scomposta del difensore Ferrari. Nonostante la superiorità numerica, il Crotone al 33′ di gioco, subisce il gol del raddoppio di Maksimovic che sugli sviluppi di un corner, batte a rete il gol del doppio vantaggio. In occasione del secondo gol, ennesimo errore difensivo della retroguardia rossoblu. Palladino prova a portare il Crotone in avanti con le discese sulla fascia sinistra, ma il Napoli sicuro del doppio vantaggio, difende a pieno organico le zone del campo. Nel finale di primo tempo, Napoli vicino al gol con Callejon che davanti al portiere batte a lato il gol del possibile 3 a 0. Termina con il Napoli in vantaggio per 2 reti a 0 il primo tempo della partita.

Secondo tempo – Nella ripresa il Crotone prova ad aggredire gli avversari con l’ingresso di Stoian, ma il Napoli sulle ripartenze non sembra subire l’inferiorità numerica. Al 52′ Stoian lascia partire un traversone in area avversaria, ma Reina blocca sul nascere l’azione offensiva. Al 62′ Rosi serve in area un cross per i compagni, ma il Napoli si rifugia in angolo. Un minuto dopo Falcinelli si destreggia bene in area, ma il tiro termina la sua corsa sul fondo. Arriva al 66′ di gioco la prima nitida occasione da rete per i Calabresi, con Falcinelli che di sponda serve il pallone a Simy, ma l’attaccante davanti al portiere sbaglia clamorosamente la conclusione vincente. Napoli in attacco al 71′ con Mertens che partito sul filo del fuorigioco, si presenta davanti all’estremo difensore rossoblu  che respinge con i piedi l’azione offensiva. Un Crotone propositivo, vicino al gol al 77′ con Falcinelli che servito da Simy prova apiazzare sul palo più lontano la conclusione vincente, ma Reina con un doppio intervento, respinge prima la conclusione di Falcinelli, poi la successiva conclusione di Rohden. I Calabresi ci provano ancora all’ 80′ sugli sviluppi di un calcio d’angolo, ma un fuorigioco di Rosi vanifica l’azione offensiva dei rossoblu. Ancora un corner per i padroni di casa all’ 87′ con Simy che non riesce a centrare la porta con il destro. Sugli sviluppi dell’ennesimo calcio d’angolo – complice il forcing rossoblu dopo gli ingressi di Stoian e Simy – arriva all’ 89′ il gol di Rosi che batte a rete l’assist vincente di Martella. Sono vani nel finale, i tentativi dei Calabresi di raggiungere il pari. Termina dopo 3′ di recupero il match contro i Partenopei. Per gli undici di Nicola, ottava sconfitta in nove partite. Nonostante il bilancio negativo, i Pitagorici mantengono invariato il distacco dalla zona salvezza.

 

Crotone – Napoli tabellini

 

Precedenti – Crotone e Napoli si sono incontrati 4 volte in serie B. Il bilancio dei Calabresi è tutt’altro che positivo con 1 vittoria, 1 pareggio, e 2 sconfitte.

 

Crotone: Cordaz, Rosi, Claiton, Ferrari, Martella, Capezzi, Crisetig (75′ Rohden), Salzano (46′ Stoian), Tonev (55′ Simy), Falcinelli, Palladino. All. Nicola

A disposizione: 5 Festa, 95 Cojocaru, 17 Ceccherini, 23 Dussenne, 31 Sampirisi, 15 Mesbah, 18 Barberis, 77 Fazzi, 9 Nalini, 29 Trotta.

Napoli: Reina, Hysaj, Maksimovic, Koulibaly, Strinic, Allan, Diawara, Hamsik (64′ Zielinski), Callejon (76′ Giaccherini),  Gabbiadini, Mertens (83′ El Kaddouri). All. Sarri.

A disposizione: 22 Sepe, 1 Rafael, 21 Chiriches, 31 Ghoulam, 62 Tonelli, 11 Maggio, 8 Jorginho, 24 Insigne, 30 Rog.

 

Direttore di gara Mazzoleni di Bergamo

Stadio Ezio Scida – Crotone

Marcatori: 17′ Callejon (N) 33′ Maksimovic (N) 89′ Rosi (C)

Ammoniti: Ferrari (C) Crisetig (C)

Espulsi: 31′ Gabbiadini (N) per fallo di reazione.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here