Conte e un tabù da sfatare

 

Parte l’avventura azzurra di Antonio Conte e la domanda che tutti si fanno è ovviamente se riuscirà a cambiare la mentalità, il gioco e lo stile della deludente nazionale che nel Giugno scorso ha subito una cocente eliminazione nella Prima fase del Mondiale brasiliano. Il primo traguardo che l’ex allentore della Juve può però già raggiungere è vincere la partita d’esordio, cosa che non succede dal 1998 con Zoff (Galles-Italia 0-2).

Negli ultimi 40 anni soltanto 3 volte su 11 il ct debuttante ha vinto all’esordio, mentre il resto sono stati 4 pari e 3 ko. Ha perso all’esordio Marcello Lippi: Agosto 2014, Islanda-Italia 2-0. La prestazione azzurra è pessima, ma due anni dopo sarà Coppa del Mondo per l’Italia.

Stesso destino è capitato anche ai due successivi Ct, cioè Donadoni (0-2 contro la Croazia) e Prandelli (0-1 con la Costa d’Avorio). Altra sconfitta fu nel 1974: Fulvio Bernardini, dopo Germania 74, deve ricostruire e comincia male a Zagabria perdendo 1-0 contro la Jugoslavia.

Ampio il numero di Ct che hanno pareggiato la prima: Bearzot (1975, Italia-Finlandia 0-0), Lippi bis (2-2 con l’Austria nel 2008), Trapattoni (2-2 con l’Ungheria nel 2000) e Sacchi (1-1 con la Norvegia nel 1991).

Solo tre Ct sono stati invece capaci di vincere: oltre al già citato Zoff, Vicini (1986, 2-0 alla Grecia) e Maldini (sempre 2-0 ma contro l’Irlanda del Nord nel 1997).

Adesso Conte se la dovrà vedere contro l’Olanda in amichevole: riuscirà a succedere a Zoff in questa speciale classifica?

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here