Consiglio deserto: le opinioni delle forze politiche

Letture: 2018
R&B Sport

Consiglio comunale desertoQuesta è la situazione del paese di BISIGNANO. Convocato il consiglio comunale di mattina dopo 3 mesi; La maggioranza non si presenta non avendo RISPETTO DEI CITTADINI che con tanti sacrifici volevano informarsi sulle vicende della città.
Sono indignato e chiedo scusa io a tutti i cittadini“. E’ quanto ha dichiarato il consigliere comunale Lucantonio Nicoletti, tramite la sua pagina facebook, subito dopo l’annullamento del consiglio comunale di stamattina per mancanza del numero legale dei consiglieri presenti.

L’intera maggioranza infatti, non si è presentata al Consiglio Comunale che era convocato per oggi. La vicenda ha suscitato frastuono e indignazione tra i consiglieri di minoranza nonchè tra i cittadini che danno la loro opinione sui social network.

Tramite un comunicato stampa è intervenuto lo stesso sindaco Francesco Lo Giudice, con la quale spiega la sua decisione di non presenziare al consiglio. Il primo cittadino si dice infatti rammaricato dell’ attuale “clima politico volutamente esacerbato dagli ex esponenti di maggioranza, di cui sono stato costretto a revocare le deleghe il 29 aprile scorso“. Nella lettera del sindaco si legge: “Le accuse, le illazioni, le provocazioni da questi alimentate, anche e soprattutto per mezzo stampa e attraverso i social networks, hanno avuto di mira lo screditamento, personale più che politico, degli ex colleghi della maggioranza, in particolare sindaco e vicesindaco“.

Assessore Lucantonio NicolettiAl comunicato stampa del Sindaco arriva presto la contro-risposta di Lucantonio Nicoletti che invoca le dimissioni: “Quando eri tu all all’opposizione andavi a vedere anche il pelo nell’uovo.. E ti lamenti del clima ma fai l unica cosa che ti è rimasta di fare dimettiti“. Quando il Sindaco era un consigliere di minoranza, dice Nicoletti – “andava anche a controllare se i cittadini pagavano le bollette e adesso vuole che noi non facciamo il nostro ruolo di controllo come consigliere di opposizione? Il Sindaco dovrebbe dire chiaramente che non aveva i numeri per scendere in Consiglio“.

Francesco ChiaravalleA chiedere le dimissioni è anche il circolo di Bisignano di Forza Italia – La Calabria che Vuoi che tramite il segretario cittadino Francesco Chiaravalle, si dice “basito e allibito per l’ennesima pagliacciata dell’amministrazione comunale che convoca il consiglio dopo due mesi e ha il coraggio di non presentarsi. È palese che la maggioranza non ha più i numeri per governare la città, vi ribadiamo l’invito alle dimissioni per liberare definitivamente Bisignano da questo imbarazzo”.

 

Francesca Coschignano“Non aveva i numeri per presentarsi in Consiglio”

E’ il parere dell’ex consigliere di maggioranza Francesca Coschignano: “Scusatemi qual è il problema? Come mai non si è presentato in consiglio? Non avevano i numeri forse. 
La minoranza è indignata quando vede una maggioranza che non si presenta in prima convocazione ad un consiglio comunale e lo stesso sindaco ci ha insegnato che partecipare ai consiglio comunali è un DOVERE ISTITUZIONALE. 
Sindaco, non pubblicare documenti che ti impongono dall’alto per giustificarti, sei una persona Intelligente, capace di rispondere da solo“. 

Afferma la sua posizione, tramite un comunicato stampa, anche l’Associazione Politico Culturale “Nuove Narrazioni” che invita la maggioranza a chiarire definitivamente di fronte alla cittadinanza se sussistono al suo interno problemi di natura politica. “Auspichiamo che si faccia nel più breve tempo possibile un’attenta valutazione politica soprattutto sui numeri che reggono l’esecutivo” si legge nella nota – “Se questi dovessero esserci, allora chiediamo al sindaco di andare avanti spedito nella sua azione. In caso contrario, chiediamo, che si vada ad una verifica di possibili nuove maggioranze in consiglio comunale“.


Questa pagina sarà aggiornata con eventuali e ulteriori commenti e dichiarazioni sulla vicenda in oggetto.