Comune, task force in campo medico

Letture: 3494
R&B Sport

Egr. Commissario,
questa emergenza sanitaria sta sottoponendo le nostre Istituzioni a un duro lavoro, e sta mettendo in evidenza alcune debolezze del sistema sociale in cui operiamo, rivelando in merito alcune improcrastinabili necessità.
Una di queste è senza dubbio quella di ripensare la sanità territoriale, nella sua insostituibile funzione di prossimità nelle attività di prevenzione e cura del cittadino.
In tale ottica, i sottoscritti, unitamente ai loro colleghi, hanno rivolto fin dall’insediamento, massima attenzione e impegno nei confronti del locale Poliambulatorio sanitario, che offre da anni un’ampia gamma di servizi, non solo ai cittadini di Bisignano ma a quelli di tutto il comprensorio circostante.

Le attività ambulatoriali offerte sono state ridotte a partire dal mese di giugno dell’anno 2016, a causa di un incendio doloso che ha interessato una metà della struttura, e l’ha resa inagibile. Da allora, non pochi sono stati i disagi per la popolazione assistita, ma nessuna soluzione è stata trovata.
Converrà pertanto con noi che questa situazione non è più tollerabile, anche e soprattutto in considerazione del ruolo cruciale, non più procrastinabile, che i Poliambulatori come quello di Bisignano rivestono e dovranno rivestire nel rilancio della sanità territoriale.
Animati dalla convinzione che la soluzione dell’emergenza sanitaria in atto verrà anche dal potenziamento dei servizi già presenti sul territorio, e l’offerta di nuovi, Le chiediamo di intervenire nel più breve tempo possibile per la ristrutturazione e il rilancio della struttura.

In virtù di ciò, La aspettiamo per un sopralluogo congiunto sul posto, per stabilire insieme come procedere.
In tale attesa, La informiamo che abbiamo già dato riscontro a una nota del Dipartimento prevenzione dell’Igiene e Sanità Pubblica del Distretto, che anticipava la chiusura del centro vaccinazioni nel suddetto poliambulatorio. Ci preme altresì precisare che su tali questioni, abbiamo interessato i Suoi predecessori, la Regione Calabria e da ultimo anche il Ministero della Salute, con una visita personale del Sindaco, a cui è stato detto che se ne sarebbe discusso con Lei, in qualità di nuovo commissario Asp di Cosenza.

Confidiamo in un positivo e celere riscontro da parte Sua, nell’interesse delle reciproche istituzioni rappresentate e soprattutto per la tutela della salute della popolazione.
Dalla Residenza Municipale, 30/04/2020


Assessora Salute e Sanità
F.TO Alessia PREZIOSO

IL SINDACO
F.TO Dott. Francesco Lo Giudice

Inoltre arriva il protocollo di intesa con i medici locali, nonchè la lettera inviata ai medici di base