Benvenuti a Mezzolombardo il paese del vino e delle dieci banche

mezzolombardo-300x198 Benvenuti a Mezzolombardo il paese del vino e delle dieci banche

Mezzolombardo è il paese famoso in tutto il mondo per la produzione del Teroldego Rotaliano e della grappa. Il comune che conta circa settemila abitanti è situato nella Piana Rotaliana, tra le maestose montagne del Trentino Alto Adige, nella provincia di Trento e vanta sul territorio la presenza di ben dieci banche.

All’altro capo del mondo rispetto alla nostra Bisignano con una dimensione sociale praticamente rovesciata sotto tanti punti di vista.

Considerato uno dei piccoli centri più puliti d’Italia Mezzolombardo vanta il primato di essere uno de luoghi in cui si vive più a lungo, ciò dovuto probabilmente all’aria salubre che si respira. Contraddistinto per le sue precise normative e il rispetto per l’ambiente Mezzolombardo è per sua natura un comune con una diversa organizzazione sociale rispetto a molte altre realtà italiane. Senza voler dare adito a superficialismi si percepisce uno degli esempi più espliciti di civiltà, in cui è presente il più basso indice di disoccupazione e il più alto investimento nelle poliche sociali e in perticolare a riguardo delle classi meno abbienti.

Un luogo,dunque, in cui anche la cosa più insignificante assume un’importanza di rilievo nel processo produttivo ed economico, dove tutto rappresenta una potenziale ricchezza a garanzia dell’interesse collettivo.

Per questo motivo tale comunità presenta una struttura apparentemente chiusa nella quale è molto difficile comprendere se si è integrati oppure considerati ospiti e visitatori di passaggio. Solamente praticando le persone del luogo ci si può immergere in ciò che veramente potremmo definire la normalità quotidiana: lavoro, casa, chiesa.

È difficile vedere dopo le dieci di sera gente a passeggio tranne che nei fine settimana o nei periodi estivi in cui i turisti arrivano per trascorere le loro vacanze. Non è certamente la meta per chi è amante del caos, della baldoria, dei rapporti superficiali, insomma della movida. A Mezzolombardo si lavora tutto il giorno altrimenti non si potrebbe sostenere quel processo di vita quotidiana legata a una cultura industriale che spazia un pò in tutti i settori della produzione. Per il resto tutto scorre sotto l’occhio vigile delle regole, forse anche troppe, ma garantiste di una società civile.

Percorrendo le vie del centro si percepisce tutta la tranquillità di un luogo montano, comprese le bellezze paesaggistiche e architettoniche, inclusi gli antichi castelli e le caratteristiche torri di un tipico centro medievale.

10/09/2013 Alberto De Luca

Dm Web di De Marco Fabrizio

4 Commenti

  1. Ho lavorato per due anni a Mezzocorona, paese vicinissimo a Mezzolombardo, e non posso che confermare quanto riportato.In termini di qualità della vita e sfruttamento del potenziale territoriale è l’esatto opposto della nostra comunità.

    • Ciao Francesco, vorrei fare la tua conoscenza. Adesso risiedi a Bisignano?Hai ancora contatti a Mezzocorona? Come mai sei andato via? Insomma mi piacerebbe raccontare la tua esperienza trascorsa in questo pese. Che tipo di lavoro svolgevi a Mezzocorona? Ti trovavi bene? Ti eri integrato senza problemi? Fammi sapere!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here