Basta con il teatrino delle scuse: prendetevi le vostre reponsabilità!

COMUNICATO – Siamo sconcertati dal furbesco tentativo dell’amministrazione comunale di cercare di lavarsene le mani di tutto quello che è successo in merito alla questione pignoramenti dei conti correnti. Abbiamo sempre sostenuto che la politica populista portata avanti per anni da questa amministrazione non avrebbe giovato al nostro paese,anzi, avrebbe causato ingenti problemi: lo stato di degrado in cui versa la nostra città è sotto gli occhi di tutti.

Le strade e gli spazi pubblici si ritrovanoin una condizione di abbandono e continuamente sommersi dai rifiuti, con gravi disagi alla popolazione e molesti danni all’ambiente. Infatti, molto spesso gli enormi cumuli di immondizia di ogni genere (materiale plastico, lattine con vernici, vetri, carta, ecc.), soprattutto nella zona valliva, dopo giorni e giorni di abbandono lungo i bordi o sulle piazzole delle strade, prendono misteriosamente fuoco ammorbando l’aria con esalazioni insopportabili e pericolose per la salute dei cittadini indotti a respirarle.

E cosa dire a proposito del degrado delle strade adiacenti ai centi di attività commerciale del Campo Sportivo trasformate in perenni immondezzai?Ci chiediamo ancora, era davvero necessario togliere tutti i cassonetti della spazzatura? E dunque, che fine hanno fatto gli stessi? Per l’amministrazione i rifiuti è meglio tenerli ai bordi delle strade, alla mercè di cani randagi o altri animali anziché  nei cassonetti?

E i disservizi non finiscono certamente con i rifiuti. L’acqua, nonostante gli annunci sempre legittimamentesmentiti dai fatti, è a disposizione della popolazione solo di mattina, nonostante i cittadini la paghino come fosse oro colato!

L’estate bisignanese è stata affollata dai tanti fedeli che sono venuti a far visita al nostro Sant’Umile, cosa avranno trovato del tanto sbandierato “virtuosismo” del nostro comune?Non solo non vi è stata la tanto promessa apertura della Chiesa della Riforma: nemmeno sono iniziati i lavori per la messa in sicurezza del sito che la sorregge.

Ora ci chiediamo: è anche questo colpa della Ce.R.In? Oppure è colpa degli uffici?

Ormai siamo alla commedia più assurda. Noi consigliamo all’amministrazione di  assumersi le tante responsabilità del suo operato.  Basta con il maldestro tentativo di scaricare le colpe sugli altri.

La questione dei pignoramenti per mancato pagamento dei tributi è solo l’ultimo di una lunga serie di negligenze di questa amministrazione che è e resta l’unica responsabile. Loro stessi lo riconoscono quando dichiarano nella premessa alla delibera di Giunta n° 178/2014 che il Comune con nota del 5 marzo c.a.invitava la società Ce.R.In. ad attivarsi inmerito alla riscossione di tutta una serie di entrate non ancora riscosse e ad intraprendere ogni procedura possibile e legittimaper la riscossione di tutti i ruoli già in essere. Da questosi evince chiaramente che è stata proprio l’amministrazione comunale a dare il via, forse senza rendersene conto, a questo tipo di riscossione coattiva.

Consigliamo agli amministratori di evitare certi comportamenti e di iniziare veramente a risolvere almeno alcune delle numerose problematiche che attanagliano la nostra comunità. Del resto sono pagati unicamente per questo e non per inventare scuse alle quali non crede più nessuno.

Bisignano, 14/09/2014 – Partito Democratico Bisignano

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here