90°minuto, puntata 23-11-2014

Due settimane son passate e 90° minuto è tornato. Allegria su Rai 2, dove Marco Mazzocchi è mezzo rauco e Jacopo Volpi, come suo solito, tira una nasata sul microfono, permettendo al pubblico di sentire tutte le sue sinapsi libere. Ospiti di giornata sono Giuseppe Galderisi, che allena ora la Lucchese in Lega Pro, e soprattutto Marco Amelia, il portiere eremita che è andato a giocare in Promozione laziale nel Rocca Priora. Al di là delle paraculate su Twitter, annunciate con il vecchio segnale orario, rimane una perla ciò che dice Mazzocchi: «Sa dove andare a parare». Siamo seri, per cortesia.30683857_novantesimo-minuto-da-domenica-14-settembre-torna-su-rai-con-la-conduzione-di-marco-mazzocchi-0-300x173 90°minuto, puntata 23-11-2014

La serie dei collegamenti parte con gli anticipi ed ecco Dario Di Gennaro su Atalanta-Roma 1-2 e Stefano Mattei ad analizzare Lazio-Juventus 0-3, comprese le autostrade lasciate libere dalla difesa biancoceleste. Incredibile, Paolo Paganini è l’inviato che fa fatica a non ironizzare sul rigore sbagliato in Torino-Sassuolo 0-1, e pare anche infastidito a fine collegamento. Gianni Bezzi prende la palma del migliore, inviato per Parma-Empoli 0-2, dove nasconde gli occhiali in un battibaleno. Franco Lauro è in estasi per Udinese-Chievo 1-1, dove effettivamente c’era pane per i suoi denti con tutte le statistiche su Totò Di Natale, mentre viene inquadrato a inizio servizio un Andrea Stramaccioni che si scaccola in panchina. Alberto Rimedio si diverte andando a seguire Verona-Fiorentina 1-2, ma pare forse più adatto per altro che non per i commenti invernali. Marco Lollobrigida fa l’underground su Cesena-Sampdoria 1-1 e Gianni Cerqueti quasi lo imita commentando Napoli-Cagliari 3-3. Il frame dell’archivio mostra un Tonino Carino, negli anni Ottanta, collegato da Bergamo e…sovrapposto a Paolo Valenti, per i miracoli del chromakey.

Mea culpa: il chitarrista della playlist con i gol della giornata è Steve Rothery (non Rodney): il mio inglese fa un po’ schifo. Tiziano Pieri analizza il fallo di Bruno Perez sull’arbitro di porta e il passaggio a Rai Sport 1, nell’ambito dei “Tempi supplementari”, si fa attendere, in quanto Padova-Milano di Superlega volley termina al tie break sul 2-3. Poco prima Alessandro Antinelli aveva iniziato a collegarsi per il derby Milan-Inter dalla ciminiera posta davanti lo stadio di San Siro. Altra cosa da rilevare è la tantissima pubblicità che intercorre durante il programma, segno che gli inserzionisti ci sono e sganciano qualche soldino. Antonello Orlando decanta velocemente il posticipo Genoa-Palermo, Tiziano Pieri fa una moviola tutta sua e Marco Amelia racconta di averle quasi prese in un Ascoli-Livorno 2-1 di Serie B, a causa di un gesto di fair play. Non si vince uno scudetto con la Roma e un Mondiale da terzo portiere, così… Tornando alla moviola, citazione per la meravigliosa Brescia-Carpi 3-3 dove rigori ed espulsioni hanno arredato il “Rigamonti”. E sul finale grande annuncio di Mazzocchi, che rivela anticipazioni per la prossima puntata dove non ci saranno i “Tempi supplementari”. Ogni tanto una buona notizia…

Recupero la dimenticanza di quindici giorni fa: il frame era su un collegamento di Marco Lucchini, noto per andare in onda sempre con degli appunti per “rispetto del pubblico”. Citando qualche ricordo (mio) del passato, spazio per Pierpaolo Cattozzi, voce rauca, sponda emiliana, uno che avrebbe fatto forse furore negli anni Settanta. Anche Franco Zuccalà, ripescato nella memoria, non era male, fu primo inviato alla “Domenica Sportiva”, mentre scrive fa articoli di gran sostanza sul “Garantista”. Beppe Capano era l’altro pugliese, il più caratteristico era il già commentato, nelle puntate precedenti, Franco Strippoli.

Carlo Nesti era, invece, un fenomeno: da Torino, spesso e volentieri, i collegamenti erano un rituale. Quante vittorie della Juventus commentate, quanti ricordi che si accavallano, tutti intorno alle 18.50. Le sostituzioni erano lette tutte d’un colpo, non disdegnava i collegamenti per la salvezza, come le partite del Modena e del Piacenza. Prima di lasciare la Rai, forse per punizione, lo avevano destinato a Cagliari e Catania.

Su Youtube sarebbe bello caricare qualcosa anche degli anni Novanta e Duemila: ci sono solamente servizi di gare del torneo cadetto e, con tutto il rispetto, non è proprio la stessa cosa…

Massimo Maneggio

Per rivedere la puntata del 24 novembre 2014: http://www.raisport.rai.it/dl/raiSport/media/-8a56073a-a99e-4290-97ec-15bc10e1788f.html

“Tempi supplementari”: http://www.raisport.rai.it/dl/raiSport/media/-8a56073a-a99e-4290-97ec-15bc10e1788f.html

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here