7 Aprile 1704, tempo di festeggiamenti a Bisignano

medioevo-300x212 7 Aprile 1704, tempo di festeggiamenti a Bisignano

Un documento del Notaio Fabrizio Reperti, dell’anno 1704, descrive la presa di possesso del Principato da parte di Don Giuseppe Leopoldo Sanseverino il 7 aprile di quell’anno. Il principe Don Giuseppe Leopoldo, figlio di Carlo Maria Sanseverino, il 7 aprile 1704, accompagnato dalla consorte, la Principessa Donna Stefania Pignatelli, faceva il suo solenne ingresso nella sede del Principato di Bisignano. L’incontro fra il Principe e i cittadini avvenne presso il «ponte e porta della Città del Quartiere Piano, avanti la quale porta lo stavano attendendo, assisi in due sgabelloni essi del Reggimento, cioè essi del primo sedile a man dritta ed a man sinistra i secondi».

I festeggiamenti solenni furono, in quella occasione, organizzati dal Magnifico Don Giuseppe Rogliano, Sindaco del seggio dei Nobili, e dal Magnifico Don Antonio Montalto, Sindaco del seggio degli Onorati, dagli Eletti dell’uno e dell’altro ceto della città, e da molti gentiluomini.

Il Principe, ricevute le chiavi della Città su un vassoio d’argento, diede ordine che si aprisse la porta, dopo di che baciò l’immagine del Crocefisso che gli veniva presentata da Don Muzio Martini, Canonico Cantore della cattedrale della Città, in qualità di delegato speciale di monsignor Vescovo.

Il Principe e la Principessa, stando sotto un baldacchino portato da sei Eletti del primo Seggio, furono accompagnati in corteo verso la Cattedrale dalle confraternite, dai sacerdoti del Capitolo e da numeroso pubblico. In cattedrale ebbe luogo la solenne professione di Fede e la cerimonia del giuramento con il bacio del libro dei Vangeli, sempre alla presenza del canonico delegato. I festeggiamenti continuarono per tre giorni.

A ricordo di quei giorni festosi, oggi si tiene il corteo storico medievale e la giostra cavalleresca del Palio, organizzato dal Centro studi il Palio, nel mese di Giugno.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here