Un Messaggero illustre della Pastorale Giovanile di Cosenza approda nella parrocchia di San Tommaso Apostolo di Bisignano

terra Un Messaggero illustre della Pastorale Giovanile di Cosenza approda nella parrocchia di San Tommaso Apostolo di Bisignano

Dio si è rivelato come «il Forte, il Potente», colui al quale «nulla è impossibile». La sua onnipotenza è universale, misteriosa, e si manifesta nel creare il mondo dal nulla e l’uomo per amore, ma soprattutto nell’Incarnazione e nella Risurrezione del Suo Figlio, nel dono dell’adozione filiale e nel perdono dei peccati.

Con queste parole Don Antonello Gallo ha concluso la sua visita presso la chiesa di San Tommaso Apostolo in Bisignano. Il responsabile della Pastorale Giovanile di Cosenza, infatti, intervenuto in veste di confratello graditissimo della Comunità  bisignanese, ha tenuto un incontro con i giovani e gli adulti della parrocchia.

Il bene e il rispetto che un figlio nutre per il padre è paragonabile a quello che ogni fedele ha nei confronti di Dio. Un padre a volte perde la pazienza con il proprio figlio ma l’Onnipotente mai. Una vita senza il Padre non è immaginabile poiché l’amore di Dio, è un amore che previene il nostro, quello di ciascuno di noi. Un uomo crede che per essere amato debba rispettare alla lettera la legge dell’essere perfetto, non sa che invece è amato a prescindere!

Solo se riusciamo a comprendere ciò, ribadisce, ancora per una volta la voce pacata di Don Antonello ai tanti fedeli presenti, noi Cristiani non potremo far altro che anelare a quell’amore con ancora più intensità e non potremo che trasmettere la  consapevolezza di quell’amore a tutti e il nostro cuore troverà dimora stabile nell’Amore donato dal Padre; ecco allora che non avremmo più l’esigenza di soddisfare le priorità dei nostri bisogni materiali.

La vita terrena diverrà una precamera del Paradiso e la fine del mondo l’inizio di una vita nuova, insieme al Padre.

Tutto questo però si può raggiungere soltanto amando il Figlio del’Uomo. Un uomo si innamora della propria compagna e impara ad amarla solo conoscendola e viceversa. Come possiamo pretendere di amare senza conoscere chi vogliamo amare? Così avviene anche per l’amore degli uomini verso il proprio Salvatore.

Dunque, il messaggio di Don Antonello rivolto a tutta la Comunità parrocchiale grida forte e sicuro, nella notte mite e stellata che fa da cornice alla contrada di Sant Tommaso, attraverso le parole della seguente preghiera:

Donami, o Padre, un cuore puro, che sappia discernere la vera ricchezza e che sappia accogliere con gioia il tuo immenso Amore e pieno della tua luce possa illuminare con gesti profetici la vita di ogni giorno.

Sia l’amore la mia unica ricchezza e la condivisione l’unico mio obbiettivo: e poi avvenga piena la mia sequela.

 

08/11/2011                                                         Alberto De Luca

Dm Web di De Marco Fabrizio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here