The Italian Job: Tommaso Belsito pronto per Seattle

Letture: 2313

Tommaso Belsito pronto per Seattle. Non giocherà in campo, ma sarà una delle giovani menti che aiuterà il calcio americano nel suo sviluppo. Toccherà all’avvocato bisignanese lavorare in team per un progetto che ha coinvolto l’Unical e svilupperà il calcio negli States.

Tommaso Belsito pronto per Seattle

Il giovane avvocato bisignanese dimostra che per seguire il calcio, ed esserne intenditori, ci vuole passione per lo sport e non solo l’abbonamento a Dazn o chicchessia. Soprattutto, ci vuole una conoscenza che passa dalla pratica in campo nonché all’andare a capire le dinamiche di questo sport sempre più complesso. Il nostro sito ha così rivolto all’avvocato alcune domande.

Da dove è partito questo interesse per le componenti sportive negli Usa? 

Mi sono appassionato allo sport americano, ed in particolare alla Nba, guardando alcuni video delle partite. Mi ha subito colpito la bellezza di questo sport: è avvincente, coinvolgente ed è strutturato in modo tale che ogni partite può essere in bilico fino all’ultimo secondo. Ogni stagione può essere diversa.

Come si può spiegare lo sport americano a quanti non lo conoscono? 

Sicuramente negli Stati Uniti gli sport che vanno per la maggiore sono il baseball, il football ed il basket, sia a livello professionistico che collegiale. Ad ogni modo, il calcio negli ultimi anni sta conoscendo uno sviluppo notevole come si può facilmente denotare anche dal nostro continente. È ormai aperto ed a pieno regime il ponte ideale che collega America ed Italia: sono tantissimi i calciatori del vecchio continente che tentano la fortuna nel calcio a stelle e strisce. Viceversa, sono ormai diventati tanti i talenti americani che stanno facendo fortuna nei massimi campionati europei. Senza dubbio, anche a livello dirigenziale, il mondo statunitense sta letteralmente invadendo la fabbrica calcistica nostrana.

Cosa farai a Seattle?

Sulla scorta di quello che ho appena detto in merito a questo ponte, a Seattle il mio compito sarà quello di fare in modo che… questo ponte possa diventare sempre più trafficato. Mi spiego meglio. Uno scambio culturale, sportivo e di idee è fondamentale, rappresenta una concreta possibilità di uno sviluppo considerevole per tutte e due le realtà sportive, tanto quella italiana che quella americana. Ogni nazione può dare molto all’altra in termini di cultura sportiva, imprenditoriale, dirigenziale. Più sportivi ed esperti di sport percorreranno questo ponte, maggiori saranno le possibilità di crescita e sviluppo per tutti.

Il calcio può avere un futuro altrove?

Il mondo del calcio è in continua espansione: negli Stati Uniti ormai sta diventando uno sport apprezzato e praticato. Negli ultimi anni si è avuta una crescita esponenziale sia dal punto di vista economico che di cultura sportiva. Ormai il Soccer viene considerato da molti americani come uno sport di primissima fascia. La recentissima qualificazione della nazionale americana ai prossimi mondiali del 2022 in Qatar, dopo l’amara assenza del 2018, sono certo aiuterà ancora di più la crescita di questo sport.