“Tirreno Festival”, sale il gradimento: “Miseria Bella” è una perla rivisitata con merito

Letture: 180

Il “Tirreno festival” prosegue, la kermesse organizzata da Alfredo De Luca si alterna tra tappe marittime ed eventi su Rende-Cosenza.

In particolare, uno degli ultimi spettacoli è stato più che apprezzato dalla critica con la messa in scena di “Miseria Bella”, che abbiamo avuto modo di valutare al Garden.

Miseria Bella
Teatro d’autore al Garden

Si parte dalla commedia di Peppino De Filippo per trovare un’attualizzazione ai giorni nostri, grazie al lavoro collettivo dove emergono ottime individualità. Su tutti quelle dei due protagonisti come Enzo Casertano e Francesco Procopio, gente che da anni mastica il teatro e ne conosce le mille sfaccettature.

La trama segue il canovaccio di un tempo, ma con modernizzazioni che la rendono ugualmente gradevolissima. Due fratelli artisti, tanto squattrinati tanto da patire la fame più estrema, dormono nello stesso letto in uno scantinato di Milano. Non riescono a pagare l’affitto al proprietario della casa e da ciò aumenta il climax delle risate per il pubblico. La trama evolve e si fa beffa dei luoghi comuni, si alternano i giochi comici e si arriva a un finale che lascia il pubblico piacevolmente basito.