Scuola e ricerca, ottimo binomio

Letture: 970
R&B Sport

L’istituto Enzo Siciliano sempre all’avanguardia. Organizzato così, nei giorni scorsi, un incontro per dibattere sui temi legati alla ricerca è l’occasione : tutto ciò, anche per far capire ai ragazzi il ruolo del ricercatore, la sua esperienza professionale e personale di vita, con l’obiettivo di avvicinare i giovani alle scienze, facendo loro scoprire le nuove frontiere della ricerca sul cancro.

L’approfondimento delle scienze offre un momento di discussione, scambio e riflessione, su argomenti quali: salute e benessere, corretti stili di vita – alimentazione, affrontando in maniera critica il tema della prevenzione.

La dott. ssa Maria Francesca Santolla come ricercatrice sostenuta da Fondazione Umberto Veronesi, nell’ambito del grant “Post-Doctoral Fellowship-Anno 2019, ha organizzato insieme all’istituto scolastico “Enzo Siciliano” l’incontro “Ricercatori in classe”: ” La scienza e la ricerca incontrano i giovani – ha affermato – per spiegare agli studenti il valore della ricerca scientifica, raccontando come si diventa ricercatori e quanto è importante per la società fare ricerca. Inoltre ho mostrato ai ragazzi i principi cardine della salute: perché è fondamentale la prevenzione, quali sono i fattori di rischio, cosa si può fare fin da giovanissimi per mantenersi in buona salute. L’ incontro si è concluso con un dialogo aperto tra me e gli studenti  durante il quale gli studenti hanno fatto domande ed esposto tutte le loro curiosità”.  Incontro dove ha partecipato con un ottimo intervento anche la giovane dott.ssa Carmela Passacatini, con gli interventi delle professoresse Tancredi e Cersosimo, in luogo del d.s. Codispoti.