Scuola di liuteria, Bisignano esempio di virtuosità musicale

Letture: 1518

La consegna dei primi attestati ai primi corsisti nella rinnovata scuola di liuteria di Bisignano è stata l’occasione giusta per capire l’ottimo lavoro svolto sinora. I corsi organizzati dall’Isim, con la cura di Massimo Leuzzi, trovano consensi importanti.

Il recupero e la valorizzazione del patrimonio culturale, artistico e formativo della scuola di liuteria a Bisignano è la dimostrazione di come questo progetto possa andare avanti in slancio, con otto corsisti che già hanno maturato la qualifica di liutaio e proseguiranno nel tempo il loro percorso nella scuola cratense.

La qualifica professionale offrirà opportunità nel settore, dall’aprire una propria impresa artigianale o lavorare in aziende che costruiscono strumenti musicali, ma c’è ancora tanto lavoro da fare grazie all’eccellente lavoro dei professionisti impegnati nel progetto.

Con la benedizione di don Cesare e le parole di supporto del sindaco Francesco Fucile, la giornata ha confermato come ci sia una crescita collettiva. Gli studenti hanno ricevuto gli elogi dello staff tecnico, che stanno aiutando a creare nuove figure in grado progettare, realizzare e collaudare strumenti ed effettuare interventi di manutenzione e riparazione. C’è passione, quindi, per dare allo strumento una sua vitalità: le stanze della scuola mostrano l’impegno e la costanza di queste mesi, il lavoro fatto trattando il legno, valutando il modo in cui è stato stagionato, incollato e lavorato, per poi passare alla fase di verniciatura e di ultimazione, permettono di dare allo strumento caratteristiche uniche.

I docenti hanno rimarcato come il progetto continuerà con sempre maggiore impegno. La liuteria ha basi storiche ma si rinnova con vivo interesse, Bisignano sta tornando ad affascinare sul versante musicale con merito e consapevolezza. Non è un caso come, nei mesi scorsi, abbiamo visto da vicino l’impegno del maestro Andrea Pontedoro, ospite a Napoli per una settimana formativa importante.

Napoli e Bisignano in sinergia musicale: spicca la liuteria di qualità

Un dato che rimarca anche l’assessore Francesco Chiaravalle è la costanza mostrata sinora: “Scusandomi per la mia assenza per impegni istituzionali precedentemente assunti, ci tenevo a dare il mio contributo a questa importantissima iniziativa che con i ragazzi e in particolare con Luca Gencarelli stiamo portando avanti in Regione Calabria per far partire il 2° e 3° corso. Oggi abbiamo concluso il 1° corso con la consegna degli attestati, va un “in bocca a lupo” ai ragazzi per un prosieguo professionale brillante.”