Rita Bernardini torna a visitare le carceri calabresi

Rita Bernardini torna a visitare le carceri calabresi.
Guiderà una delegazione del partito radicale composta da Giuseppe Candido, Gianpaolo Catanzariti, Rocco Ruffa, Ernesto Biondi, Cesare Russo, Claudio Scaldaferri, Antonio Giglio all’interno dei penitenziari di Catanzaro, Vibo Valentia e Palmi.
Si parte venerdì 5 agosto alle ore 15 al carcere “Ugo Caridi” di Siano – Catanzaro, quindi sabato 6 alle ore 10 alla casa circondariale di Vibo Valentia ed infine domenica 7 agosto alle ore 12 al carcere di Palmi (RC).

L’iniziativa si colloca nell’ambito della campagna “Spes contra spem – liberi dentro” per accendere i riflettori esterni proprio verso un mondo ancora troppo chiuso e per impedire che le condizioni di vita dei detenuti rimangano sotto un pericoloso cono d’ombra.
“Essere speranza” contro “avere speranza” è il messaggio di Pannella che porteremo ai detenuti.
Essere speranza contro l’avere speranza è il messaggio di Pannella che porteremo ai detenuti. Amnistia giustizia libertà è il programma per la transizione verso lo Stato di diritto attraverso l’affermazione del diritto umano alla conoscenza.
Il partito radicale transnazionale prosegue infatti anche in Calabria, dopo il tour di Natale 2015 e Pasqua 2016, l’attività da tempo intrapresa e le campagne politiche decise a livello nazionale anche sul versante della giustizia dei diritti umani e della detenzione e che vedrà, per la prima volta, la celebrazione del 40° Congresso del Partito Radicale Transnazionale Transpartito, il primo dopo la scomparsa di Marco Pannella, all’interno del carcere romano di Rebibbia, nei giorni 1, 2 e 3 settembre.

Giuseppe Candido

Dm Web di De Marco Fabrizio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here