I ragazzi del “Siciliano” solidarizzano con la popolazione iraniana

Letture: 930

Un gesto di solidarietà concreto degli studenti dell’istituto Enzo Siciliano verso le donne iraniane. Le classi 3A-3B-4B, nell’ambito del PCTO “La comunicazione e il mondo dei media hanno solidarizzato con la popolazione  iraniana, dando un preciso segnale nel firmare un appello inviata alla ambasciata iraniana.

In Iran una decina di persone, tra cui tre minorenni, potrebbero essere uccisi in quanto delle manifestazioni dal Settembre 2022, a seguito dell’uccisione di Mahsa Amini, giudicata ’’colpevole’’ di aver indossato impropriamente il velo.

La polizia iraniana e le alte sfere politiche hanno deciso di punire con la morte tutti coloro che parteciperanno alle proteste. Centinaia di persone sono state brutalmente uccise nel corso delle manifestazioni degli ultimi mesi.

Quelle donne che hanno il coraggio di ribellarsi vengono picchiate o colpite con dei proiettili al seno o all’inguine, per poi essere stuprate senza ritegno, privandole anche della loro dignità.

Sono state arrestate circa 20.000 persone, in molte occasioni torturandole per ottenere delle false confessioni da usare nei processi. Questi comportamenti delle autorità iraniane sono delle vere e proprie violazioni dei diritti umani, noi ragazzi nel nostro percorso di formazione abbiamo appreso anche ciò.

Questo e molto altro sarà analizzato nel convegno organizzato dai ragazzi il 30 marzo nell’aula magna dell’istituto “Enzo Siciliano”.

 Marco Naso IIIA