Quale destino per il poliambulatorio?

Letture: 1468
R&B Sport

Alla c.a. della dott.ssa Cinzia Bettilini
Commissario Asp. Cosenza
Alla c.a. del dott. Saverio Cotticelli
Commissario calabrese alla Sanità
p.c. dott. Francesco Lo Giudice
Sindaco città di Bisignano

I locali del poliambulatorio di Bisignano “R. Spinelli”, che ospitano anche la guardia
medica, a causa di un incendio divampato alcuni anni fa, versa nelle condizioni disastrose  che tutti conosciamo. Oggi, però, urge trovare una sistemazione seria per la guardia medica.
I medici che la sera e il fine settimana prestano servizio a Bisignano, verranno trasferiti in locali per nulla confacenti al lavoro che, con molta professionalità, devono garantire per salvaguardare la salute dei cittadini bisignanesi.
Conosciamo bene la situazione finanziaria della sanità calabrese, ma bisognerebbe
rendersi anche conto del fatto che questa Regione è ancora annessa all’Italia e che i locali assegnati alla guardia medica non sono per nulla consoni allo svolgimento dell’attività medica, così come viene svolto nel resto d’Italia. Non sta a me ricordarvi quanto sia prezioso il lavoro che i medici di guardia offrono ai territori, spesso anche in situazioni precarie. Così come non tocca a me ricordarvi che le ore che un medico di guardia deve trascorrere in questi locali sono per lo più nelle ore notturne.
È vero che i medici hanno fatto il giuramento di Ippocrate e devono dunque svolgere al meglio il loro servizio, ma è altrettanto vero che se lo stesso tornasse in vita e visitasse i locali sopracitati, probabilmente si rifiuterebbe di lavorarci.
Vi chiedo pertanto di provvedere nel più breve tempo possibile a individuare locali
comunali dotati del giusto arredamento che possano garantire ai medici di svolgere il suo lavoro al meglio e ai pazienti di essere accolti e visitati in strutture idonee.

Cordialmente
Bisignano 19 settembre 2020
Rosario Perri
Commissario PD Bisignano