Pro Loco “La terra dei Lucij”: arriva il riconoscimento

14568187_1440076446021811_5722029858556413715_n Pro Loco "La terra dei Lucij": arriva il riconoscimento
– riceviamo e pubblichiamo dal prof. Enzo Garofalo –
Il 27 Dicembre 2016 sul n° 124 del BURC Calabria è stata pubblicata la cancellazione della pro Loco di Luzzi ed il riconoscimento della nuova associazione Pro Loco La terra dei Lucij. E’ stato un anno di dura battaglia burocratica nei confronti della regione Calabra, ma alla fine il Prof. Vincenzo Garofalo è riuscito nel suo intento di riportare a Luzzi una Pro Loco che ormai era inattiva da piu’ di 20 anni. Un risultato veramente importante perche’ ora Luzzi potra’ avere un’associazione Pro Loco che potra’ essere il motore trainante per lo sviluppo culturale ed artistico del territorio, nonchè per la riscoperta e la conservazione delle tradizioni locali che sono anch’esse importanti per rafforzare l’entita’ el territorio. Era inziata nell’ottobre del 2015 la richiesta alla Regione Calabria di poter avere sul territorio un’associazione Pro Loco che certamente è tra le piu’ richieste in quanto oltre al raggiungimento dei suoi fini potra’ usufruire nei prossimi anni di finanziamenti da parte della regione Calabria. Non è stato un compito facile, dice ilProf. Vincenzo Garofalo, in quanto tanti intralci burocratici ne hanno rallentato la nascita. Ma a distanza esatta di un anno sul territorio luzzese è giunta la tanto appprezzata richiesta di tanti luzzesi che credono nello sviluppo della propria comunita’. Ora tocca ai giovani Luzzesi, mandare avanti la nuova associazione , costruendo una pro Loco lontana da schemi ed interferenze politiche ma con il con il solo fine di promuovere lo sviluppo culturale ed artistico del territorio e nel contempo preservarne gli usi e i costumi, nonchè le antiche tradizioni. Un ringraziamento , il Presidente lo rivolge anche al Sindaco per avere concesso nei primi sei mesi della sua attivita’ , il Patrocinio alle tante attivita’ realizzate: Il Convegno in Sambucina sull’anno giubilare tenutosi nei meravigliosi giardini dell’abbazia,; Il convegno sulla Sambucina e l’architettura cistercense tenutosi presso palazzo Vivacqua. I relatori Flaviano Garritano, Ludovico Noia e Gioacchino lena hanno sottolineato le potenzialità che questo patrimonio artistico e monumentale che non è stato mai sfruttato; Le manifestazioni in collaborazione con il Circolo Didattico G. Marchese; la mostra del maestro Lino D’Acri in Sila con il patrocinio anche della pro Loco di Camigliatello ed infine iòl primo calendario a tema per l’anno 2017 che è stato intitolato : I passi nel tempo. Ora ci aspetta un altro anno ricco di iniziative , dice il Presidente V. Garofalo. E’ in cantiere infatti una sfilata nel centro storico degli antichi costumi luzzesi e poi ancora un convegno sul fico luzzese in collaborazione con l’associazione Totonno palermo ed un progetto di Turismo culturale attrvarso il quale si andra’ in giro nei piu’ bei centri storici della Calabria e con la speranza allacciare rapporti con le locali pro loco, al fine poi di proporre visite guidate sul nostro territorio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here