Prima categoria, vola Il Bisignano, cade il Kratos

Letture: 2303

Giornata di alti e bassi per Bisignano in prima categoria. Una vittoria in trasferta e una sconfitta nel derby, questo il bilancio nella seconda giornata.

Partiamo dai vincenti del Bisignano, che hanno espugnato a Morano il campo del Geppino Netti.

Partita combattuta in campo, con momenti di apprensione per un grave infortunio a uno dei locali (probabile rottura del setto nasale per l’ala del GN).

In campo equilibrio e volti nuovi, come l’ex Soccer Montalto Pilerio Reda all’esordio.
Ripresa condizionata dal caldo e zampata finale al 94° minuto: da un azione da gol del Geppino Netti si ribalta il fronte e su una ribattuta c’è il gol da fuori area del capitano Gianmarco Caligiuri. Game, set e partita: la squadra di De Lio è prima a quota sei punti, dimostra di fare sempre bene di stagione in stagione.

Non va altrettanto bene al Kratos, sconfitta dalla Luzzese con una punizione di Thiam.

I derby sono partite particolari dove bisogna andare in campo con coraggio e voglia di fare, anche perché non sono gare da preparare dal punto di vista mentale e motivazionale: questi sono aspetti che uno deve avere dentro e se un giocatore non riesce a trovare stimoli quando gioca un derby vuol dire che non può giocare a calcio.

C’è chi considerava questa sfida un crocevia importante, la gara è stata agonistica, forse ai limiti… sia dagli spalti, ma anche in tribuna.

Evitiamo il sermone sul buonismo, così come auguriamo una maggiore tolleranza sugli spalti (razzismo e promesse di guerriglie lasciamole a casa). È calcio, mica tamarria.