Politiche migratorie e dignità dell’uomo

Letture: 1606

Siciliano 2-3-15Le politiche migratorie e la “fortezza” Europa: l’istituto “Enzo Siciliano” riesce sempre a stimolare il dibattito culturale, in questo caso con un argomento di forte attualità. Così, l’aula magna dell’istituto è diventata l’unica agorà della cultura locale, capace di ospitare, come nelle scorse settimane, molti ospiti di spessore, abili a rilanciare temi di buona caratura. Il professore Rosalbino Turco sottolinea come l’incontro abbia avuto una valenza di spessore, insistendo sui valori italiani in primis: «La nostra Costituzione non è avulsa dalla storia, anzi è al centro della storia stessa». Tutto ciò per mettere al centro anche l’istituto, capace di argomentare l’Europa coinvolgendo il mondo dei media nonché quello dell’integrazione e, non a caso, è stato proiettato il “Volo” di Win Wenders. Il protagonista della mattinata è stato Eugenio Naccarato, a rappresentare “Amnesty International” e a sottolineare come non si può più prescindere da alcuni necessari punti: «Al centro deve esserci la dignità umana: è inviolabile e tutelata in tutti i suoi aspetti. I diritti devono esistere per tutti, per le persone migranti e per i giovani». A seguire, le domande dei ragazzi del “Siciliano”, incuriositi anche dai dati elencati e da un tema, come quello dell’integrazione, che merita anche altri punti di discussione sul territorio bisignanese.

masman