PNRR: Ammissibili a finanziamento tutte le linee di intervento

Letture: 442

DISTRETTO SOCIO-ASSISTENZIALE N. 3 “MEDIA VALLE DEL CRATI”
COMUNE CAPOFILA MONTALTO UFFUGO
Comuni di: MONTALTO UFFUGO, BISIGNANO, LUZZI, LATTARICO, ROTA GRECA, CERZETO,
SAN BENEDETTO ULLANO, TORANO CASTELLO, SAN MARTINO DI FINITA.
UFFICIO DI PIANO

COMUNICATO STAMPA
PNRR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza): Ammissibili a finanziamento tutte le linee di
intervento presentate dall’Ambito Territoriale n.3 di Montalto Uffugo
L’ambito di Montalto Uffugo associato agli ambiti di Cosenza, Rende, Rogliano, Praia Mare, Acri, è stato ammesso a finanziamento sui fondi PNRR in attesa della progettazione definitiva che sarà avviata costituendo una cabina di regia tecnico –istituzionale.

Ogni linea di intervento ammessa potrà favorire le attività di inclusione sociale di determinate categorie di soggetti fragili e vulnerabili come famiglie e bambini, anziani non autosufficienti, disabili e persone senza dimora.

Nello specifico l’Ambito di Montalto Uffugo sarà capofila con gli ambiti di Acri e Rogliano di due linee di intervento:

Sostegno alle capacità genitoriali e prevenzione della vulnerabilità delle famiglie e dei bambini;

Percorsi di autonomia per persone con disabilità (Progetto individualizzato, Abitazione, Lavoro).

Nelle restanti linee di intervento saranno gli Ambiti associati (Montalto Uffugo, Cosenza, Rende, Rogliano, Praia Mare, Acri) a progettare in rete gli investimenti inerenti le linee:

1. Autonomia degli anziani non autosufficienti
2. Rafforzamento dei servizi sociali domiciliari per garantire la dimissione anticipata assistita e
prevenire l’ospedalizzazione
3. Rafforzamento dei servizi sociali e prevenzione del fenomeno del burn out tra gli operatori sociali
4. Povertà estrema – Housing first
5. Povertà estrema – Stazioni di posta

Grande soddisfazione è stata espressa dalle Amministrazioni comunali dell’Ambito territoriale n.3 e dal Presidente della Conferenza dei Sindaci Antonella Blandi per il risultato ottenuto e il grande lavoro di rete svolto insieme agli Ambiti territoriali associati.
Si apre una nuova fase di programmazione europea che permetterà ai territori dell’Ambito di beneficiare di servizi e potenziare infrastrutture sociali al fine di migliorare quelli già esistenti, favorendo l’aumento del numero di destinatari, la qualità dell’offerta, facilitando di conseguenza il collegamento e l’accessibilità ai territori in cui sono ubicati i servizi stessi, sotto forma di trasferimenti finanziari destinati agli ambiti territoriali sociali.