Pezza ‘u Casu, Alberto e Sergio Marmellini vincitori dell’edizione 2020

Letture: 1183
R&B Sport

Pezza u casu 2020 Bisignano
Nella storia di Bisignano, il gioco del lancio della forma di formaggio, o meglio, a pezza ‘u casu, è stato sempre uno dei divertimenti più attesi.

“Il gioco carnevalesco” che si è svolto domenica scorsa, come sempre infondo al rione Piano, è stato un importante momento di divertimento e associazione per spettatori e partecipanti. Vincitori dell’edizione 2020 è stata la coppia Alberto Marmellini e Sergio Marmellini. Secondo posto per la coppia formata da Giancarlo Li Serra e Francesco Li Serra; Terzo posto alla coppia Pierino Ripoli e Mario Ripoli.

“Grazie a tutti i partecipanti che hanno reso questa edizione speciale e coinvolgente” – ha dichiarato Massimo Taranto, capitano del quartiere Piano che ha ringraziato anche il Centro Studi il Palio e la famiglia Paffile. L’edizione 2020 della Pezza ‘u Casu è stata infatti organizzata e svolta in ricordo di Mario Paffile.

Una manifestazione riuscita, dunque, grazie ai partecipanti, ai cittadini accorsi e grazie all’interesse del rione Piano che da anni si impegna alla riscoperta di questo antichissimo “sport”.

Fin dai tempi remoti il primato del gioco della “pezza ’u casu” è da attribuire al rione “Piano”, che ancora oggi ne “conserva ab antiquo la preminenza e ne tramanda le regole da seguire“, come scriveva R. Curìa.

Piano è infatti il rione più “periferico” del paese e le persone più anziane ci raccontano come in passato, i contadini, che nel periodo di Carnevale si recavano in paese, incontrandosi con i paesani, proponevano loro di sfidarli al gioco della pezza ’u casu.

Il gioco popolare, dalle radici molto antiche probabilmente risalenti al periodo etrusco, era amatissimo, capace di infiammare gli animi dei giocatori e che richiamava tra gli spettatori anche i nobili della città.