Perché i giovani studiano la musica, un’analisi di qualità

Letture: 1136

PERCHE’ I GIOVANI D’OGGI STUDIANO MUSICA?

“ UNA VITA SENZA MUSICA SAREBBE COME UNA PRIMAVERA SENZA FIORI”.  ( ANONIMO)

Entriamo nel dettaglio riguardo al rapporto tra musica e giovani. La musica ha per gli adolescenti un grande valore sociale. Ascoltare la stessa musica fa sentire parte integrante di un gruppo condividendone parte del nostro senso di identità.

Oggi la musica da ascoltare si differenzia spesso da quella degli adulti poiché una delle sue caratteristiche deve essere quella di distaccarsi dal mondo “anziano”.

Trovare ragazzi che vogliono studiare musica è sempre più difficile, poiché grazie alle nuove tecnologie si può fare musica anche con mezzi artificiali e moderni, basta infatti l’uso di un pc.

È raro trovare adolescenti che studino musica di genere classico proprio perché in questa società multimediale il gusto musicale sta cambiando, puntando su generi moderni come ad esempio il rap, trap ecc…

La trap, nonostante non sia digerita dalla maggior parte del pubblico, tratta tematiche reali e delicate, in mezzo a tutto quel parlar di soldi e droga che caratterizza la situazione dei giovani d’oggi, al contrario della musica degli anni passati che trattava temi un po’ smielosi.

La musica è un aiuto fondamentale nella vita di un adolescente perché parla per noi, dà voce ai pensieri, alle paure, ci aiuta a fare chiarezza nei nostri sentimenti. Noi giovani ascoltiamo musica perché viviamo quella sensazione di essere compresi e accolti, ritrovandoci nel testo della canzone e ciò che si vive è stato vissuto già da altri.

Dunque, non ascoltiamo e pensiamo al presente ma anche nel passato… un brano può essere associato anche ad un periodo della propria vita, e quando si riascolta escono una moltitudine di ricordi. È  un motivo di svago, per scacciare la noia oppure anche per rilassarsi. È un sottofondo durante attività di ogni tipo: allenarsi in palestra, cucinare, viaggiare nel bus e altro ancora.

Infine, cosa non meno importante:  la musica è unione, è l’unica lingua che tutti comprendono e parlano. Rappresenta un modo per delle nuove amicizie. E’ anche un modo dove persone anziane e più giovani si scambiano idee e pensieri sui generi musicali ascoltati. La musica non è solo ascoltare una canzone e restare impassibili. La musica fa crescere, matura, è una scoperta di se stessi. La musica è un sostegno nei momenti più bui e difficili, è poesia, una prosa accompagnata da note musicali e melodie…

LA MUSICA E’ ARTE!

Christian Leonardo Castrovillari IIIA

Steven Angelo Luzzi IIIA 

ASCOLTA IL NOSTRO PODCAST